VOLA IL GIAVELLOTTO DI PUCCINI AI SOCIETARI DI MODENA

Giacomo Puccini lancia a 77.24 (Fonte Colombo/Fidal)

Una bella giornata di sole ancora estiva ha fatto da cornice ideale alla prima giornata della Finale Oro del Campionato Italiano di Società  I campioni uscenti dell”Atletica Riccardi guidano lla classifica maschile con 112 punti davanti alla Cariri Rieti (90 punti) e alla Fratellanza Modena (80.5 punti). L’Audacia Record Roma si candida all’undicesimo scudetto dopo aver concluso la prima giornata in testa con 103 punti davanti alla Camelot Milano (85,5 punti) e all’Atletica Brescia (80.5).
di Diego Sampaolo

Lancio del giavellotto maschile: Il toscano della Riccardi Giacomo Puccini ha realizzato la migliore prestazione tecnica della prima giornata dei Societari con un lancio di 77.24 che ha stabilito la decima prestazione all-time italiana e ha migliorato il record sociale della Riccardi per la felicità dell’intramontabile Presidente Renato Tammaro. Puccini, allenato dalla primatista italiana Claudia Coslovich, si é laureato quest’anno campione italiano a Bressanone con il suo precedente record personale di 76.42.  
100 metri maschili:  Michael Tumi, che ha vestito per l’occasione la maglia dell’Atletica Vicentina (sua società di origine), ha vinto il duello con Fabio Cerutti per appena due centesimi di secondo in un 10”40 dimostrando un buono stato di forma in questo fine stagione dopo un’annata contraddistinta da alcuni infortuni

100 metri femminili: Manuela Levoratoé tornata ad esprimersi su buoni livelli dopo un infortunio vincendo in 11”73 con la maglia della CamelotMilano. Marta Milani, che in questa stagione ha corso prevalentemente gli 800 metri,  ha dimostrato attaccamento ai colori dell’Atletica Bergamo correndo la seconda serie dei 100 in 12”15, risultando terza nella classifica generale.

110 ostacoli maschili: Hassane Fofana dell’Atletica Bergamo ha conquistato il successo in 14”06 battendo nettamente Samuele Devarti del Cus Genova (14”37) e Carlo Redaelli della Riccardi Milano (14”38).

100 metri ostacoli femminili: Veronica Borsi si è imposta in 13”24 con un vantaggio netto sulla “storica” rivale Sara Balducchelli concludendo in bellezza una stagione che l’ha vista arrivare alle semifinali dei Mondiali Indoor di Istanbul

400 metri maschili: Isalbet Juarez  dell’Atletica Bergamo si è imposto  su Lorenzo Valentini  della Studentesca Cariri Rieti al termine di un bel duello risolto solo al photo-finish  per appena un centesimo di secondo con il tempo di 47”51. L’ottocentista modenese Elisa Cusma ha effettuato le premiazioni die primi tre classificati.

Salto triplo maschile: Vittoria più sofferta del previsto di Daniele Greco che ha avuto la meglio per appena due centimetri su Fabio Buscella con un balzo di 16.04 (con un altro salto valido di 16.00 e due salti nulli intorno ai 16.50). Il quarto classificato delle ultime Olimpiadi di Londra ha portato comunque 12 punti all’Atletica Vomano per la quale é tornato a gareggiare in questo Campionato  riservato alle sole società civili. Il saltatore pugliese allenato da Raimondo Orsini ha poi dato la disponibilità per correre l’ultima frazione della staffetta 4×100
“Ci tenevo molto a onorare l’impegno con la Vomano che porta avanti l’attività malgrado le tante difficoltà. Devo ringraziare questa società perché senza  il loro supporto e quello delle Fiamme Oro non sarei mai riuscito ad ottenere i risultati che ho raggiunto.  Chiudo qui la mia stagione che va in archivio con un bilancio positivo.  Peccato solo per i crampi che mi hanno impedito di esprimermi al meglio agli Europei. Per l’anno prossimo potrei fare anche qualche gara di lungo. Domani aspettatevi delle sorprese sui 200 ”, ha detto Greco.

Salto triplo femminile: La junior di origini ucraine Dariya Derkach ha realizzato un ottimo 13”46 al secondo tentativo mancando di appena dieci centimetri il record personale. La promettente saltatrice dell’Audacia Record Roma ha ottenuto il suo miglior risultato di carriera l’anno scorso alla Coppa Italia di Firenze dove saltò 13.56, mentre quest’anno  si è spinta fino a 13.64 in occasione dei Campionati Italiani Juniores di Misano Adriatico ma con un vento troppo generoso di +2.7 m/s.

Staffetta 4×100 maschile: L’affiatata staffetta  4×100 della Riccardi ha dominato con il buon crono di 40”93 ripetendo il successo dello scorso anno. Al secondo e al terzo poso la Cariri Rieti con i fratelli Valentini con il tempo di 41″15 e l’Atletica Vicentina guidata da Michael Tumi (41″28). Il team della Riccardi era formato da Massimiliano Dentali, Giacomo Tortu  e dai due azzurri delle Olimpiadi di Londra Diego Marani e Fabio Cerutti. Daniele Greco ha guidato l’Atletica Bruni Vomano al quarto posto posto in 41″77.
Staffetta 4×100 femminile: L’Audacia Record con Dariya Derkach 8prima nel triplo), Flavia Battaglia (prima nei 400), Veronica Borsi (vincitrice dei 100 ostacoli) e Ilenia Draisci ferma il cronometro in 46″01 nella prima serie e fa meglio della Camelot che ha vinto la seconda serie in 46″41.

3000 siepi maschili: Jamel Chatbi, atleta di origini marocchine ma bergamasco di adozione ora in forza alla Riccardi, ha supertao nelfinale Devis Licciardi della Pro Sesto in 8’49″43. L’emiliano Stefano Baldini, che abita a Rubiera non lontano da Rubiera, ha effettuato la premiazione.

1500 metri maschili: La gara si é decisa nei metri finali in favore delmarocchino della Pro sesto Abdellatif Elaloiani in 3’53″87 sul finalista mondiale juniores Mohamed Abdikadar (3’53″93).

Lancio del martello femminile: Bella prestazione della toscana Elisa Magni che con un ottimo 63.11 all’ultimo lancio ha superato Micaela Magnani che conduceva con 62.38.

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
ANNA E LA SUA MARATONA DI VENEZIA: 42K DA CORRERE CON IL SORRISO
ALLA SCOPERTA DELLA LUCCAMARATHON 2017
2 MESI ALLA MARATONA DI PISA: SCOPRIAMO I PROGETTI CHARITY
Abbigliamento Accessori Calzature
BV SPORT sbarca nelle OCR, le gare di corsa a ostacoli
CARBON ENERGIZED SUIT E DRYARN. ENERGIZE YOUR BODY
GARMIN FORERUNNER® 30, LA SEMPLICITÀ DI CORRERE