THE BABY FACED DESTROYER DIBABA E KIPSANG PRIMI ALLA GREAT NORTH RUN


Tirunesh Dibaba trionfa a Londra
(Fonte Colombo/Fidal)
I giornalisti britannici chiamano Tirunesh Dibaba “the baby-faced destroyer” e oggi la campionessa olimpica dei 10000 metri Tirunesh Dibaba ha dimostrato ancora la sua superiorità vincendo la mezza maratona della Great North Run in un ottimo 1h07’35 (settimo miglior tempo del 2012) al debutto sui 21 km. La Great North Run ha segnato il passaggio della Dibaba dalla pista alle distanze più lunghe della pista in vista del debutto sulla maratona che probabilmente avverrà la prossima primavera. 

Nella sua carriera in pista la Dibaba ha vinto cinque medaglie olimpiche delle quali tre d’oro (5000 e 10000 metri a Pechino e 10000 metri a Londra dove ha vinto anche il bronzo sui 5000), quattro ori ai Mondiali in pista e cinque titoli mondiali individuali nel cross. Ora punta a dominare anche su strada e alla luce del risultato della Great North Run si preannunciano grandi risultati anche su strada. 
di Diego Sampaolo


Tirunesh iniziò a correre seguendo le orme della cugina Derartu Tulu, che vinse il titolo olimpico dei 10000 metri a Barcellona 2010. Viene da una famiglia di sportivi: la sorella maggiore Ejegayehu vinse la medaglia d’argento sui 10000 alle Olimpiadi di Atene 2004 mentre la sorellina Genzebe si élaureata campionessa mondiale indoor sui 1500 a Istanbul 2012.


A South Shields la Dibaba ha deciso la gara in suo favore con uno sprint deciso negli ultimi 400 metri davanti alla campionessa mondiale Edna Kiplagat (1h07’41”) , mentre la campionessa olimpica della maratona Tiki Gelana ha completato il podio stellare chiudendo in terza posizione in 1h07’48” 
Bella prova della trentanovenne britannica Jo Pavey che ha fermato il cronometro in 1h09’20” solo un mese dopo i due settimi posti sui 5000 e sui 10000 metri alle Olimpiadi. 

Un solo secondo ha diviso il vincitore Wilson Kipsang dal connazionale Micah Kogo. Kipsang, medaglia di bronzo alle Olimpiadi nella maratona e vincitore alle ultime edizioni delle maratone di Francoforte e Londra, ha fatto segnare la seconda migliore prestazione di sempre sul percorso della Great North Run con il tempo di 59’06”, quinta migliore prestazione di sempre. 2011 Imane Merga che ha conquistato il terzo posto in 50’56” al debutto sulla distanza.

Mo Farah, doppio campione olimpico sui 5000 e sui 10000 metri, ha festeggiato i recenti successi di Londra davanti al pubblico di casa. Originariamente avrebbe dovuto correre la mezza maratona ma, in seguito ai festeggiamenti e alla nascita delle due gemelline, Mo ha optato per la gara delle due miglia inserita all’interno dei City Games disputati Sabato sulla pista montata nel centro di Newcastle.
I Great North City Games prevedevano gare di mezzofondo sulle due miglia, sul miglio sia maschile che femminile e prove di velocità sui 100 e 150 metri maschili e femminili e 110 ostacoli e salto in lungo. 
Il britannico di origini somale, ha onorato l’impegno davanti alla sua gente vincendo la gara delle due miglia in 8’’40”0 davanti all’ottimo australiano Collins Birmingham, che solo una settimana fa ha vinto i 3000 metri al meeting di Rieti.
“E’ stata una gara difficile- Collins ha spinto nelle fasi iniziali e mi ha impegnato fino in fondo. Per un paio di settimane penserò alle vacanze”, ha detto Farah.
Nel miglio l’ex campione mondiale dei 1500 e dei 5000 metri Bernard Lagat ha dovuto faticare più del previsto per aver ragione del britannico James Brewer con il tempo di 4’01”62. La statunitense Brenda Martinez si è imposta nel miglio femminile in 4’34”99 davanti alla vice campionessa mondiale di Daegu Hanna England (4’35”66).

Gli Stati Uniti hanno vinto il match sulla Gran Bretagna grazie anche ai successi del campione mondiale Jason Richardson nei 110 ostacoli in 13”41 e di Wallace Spearmon nei 150 metri in 15”13.  Oltre a Farah, la Gran Bretagna si è aggiudicata i 100 metri con Dwain Chambers in 10”04 e il salto in lungo con Chris Tomlinson che con un salto da 8.18 ha battuto il campione olimpico Greg Rutherford (7.89).

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Eyob Faniel correrà la 32^ Huawei Venicemarathon!
L’ultramaratoneta Luisa Zecchino investita mentre si allena. E’ grave.
Svelato percorso e maglia nuova della EA7 ARMANI MILANO MARATHON 2018
Abbigliamento Accessori Calzature
BV SPORT sbarca nelle OCR, le gare di corsa a ostacoli
CARBON ENERGIZED SUIT E DRYARN. ENERGIZE YOUR BODY
GARMIN FORERUNNER® 30, LA SEMPLICITÀ DI CORRERE