DOMANI C’E’ IL GIRO DI CASTELBUONO: SI FESTEGGIANO I 100 ANNI AL SAPOR D’OLIMPIADE

 
In gara ‘last minute’ anche l’azzurro RUGGERO PERTILE
Sarà premiata anche ANNA INCERTI
(Castelbuono) – Domani è il grande giorno, alle ore 17.30 ci sarà lo start dell’87° GIRO PODISTICO INTERNAZIONALE DI CASTELBUONO, la gara più antica d’Europa che festeggerà il prestigioso traguardo dei 100 anni dalla prima edizione del 1912. Competizione podistica inserita da quest’anno nella lista dei GOLD LABEL EVENTS IAAF.

La notizia del giorno è che con il numero 14 sarà in gara anche l’azzurro Ruggero Pertile che sembra aver recuperato dall’infortunio patito in allenamento poche settimane fa. Il maratoneta padovano, decimo alla maratona olimpica di Londra in 2h12’45”, sarà così al via del Giro in piazza Margherita e troverà come avversari un cast di atleti d’eccezionale livello che il Gruppo Atletico Castelbuonese con la solita maestria, tenacia e carisma ha richiamato qui a 120 chilometri da Palermo, tra le fantastiche appendici delle Madonie.
Sarà una gara dal sapore olimpico, confermati e già a Castelbuono dunque Ezekiel Kemboi doppia medaglia d’oro sia olimpica che mondiale nei 3000 siepi, a contendergli la vittoria, che l’anno scorso andò a Geoffrey Mutai, ci saranno il compagno di nazionale keniano Thomas Pkemai Longosiwa medaglia di bronzo in 13’42”36 a Londra nei 5000 metri e l’etiope 25enne bronzo olimpico sui 10000 metri Tariku  Bekele che vanta un primato personale sui 10km in pista di 27’03”24 fatto nel giugno di quest’anno. Dunque sarà sfida nella sfida tra le due medaglie di bronzo dei 5000 e 10000 metri dei Giochi Olimpici di Londra. Anche l’etiope Deriba Merga primo alla maratona di Boston del 2009 sarà via dalla fontana di Piazza Margherita sui 10000 metri del duro e tecnico percorso cittadino (9 giri) così come il diciottenne etiope Muktar Edris Awel già campione mondiale Junior dei 5000 metri a Barcellona nel luglio di quest’anno.
A completare le cinque nazioni partecipanti oltre all’Italia per rispondere ai criteri Iaaf per l’inserimento nei Gold Label vi saranno anche l’ugandese Chepyong Daniel Kipkorir, forte maratoneta con un personale di 2h08’24” fatto nel 2010 a Francoforte, il marocchino che vive in Romagna Rachid Kisrie il portoghese Hermano Ferreira. Tra gli altri protagonisti italiani Yuri Floriani, Stefano La Rosa, Patrick Nasti e Stefano Scaini. Non è confermato e non sarà al via l’irlandese Cragg.
STEFANO SCAINI E ANNA INCERTI
Domani pomeriggio, pochi minuti prima del via, Anna Incerti, moglie di Stefano Scaini e originaria di Bagheria, sarà la protagonista di piazza Margherita. Sarà premiata per il titolo Europeo di maratona 2010 conquistato con due anni di ritardo. Una cerimonia che rimarca l’onesta e l’integrità morale dell’atleta. La EAA, l’associazione europea di atletica leggera, con una lettera personale dell’alta dirigenza, ha espresso con grande soddisfazione le caratteristiche dell’atleta portacolori delle Fiamme Azzurre, descrivendola come ‘ambasciatrice di sport pulito’, titolo che dà grande onore alla siciliana.“Il fenomeno doping sta degenerando – racconta Anna – continuo a pensare che non ci sia la volontà di combattere questo “tumore” sociale che descrive la società moderna. Spero che gli organi federali inizino realmente a reagire, ma non vedo molto all’orizzonte”.
INTERVISTA A STEFANO SCAINI
Da qualche anno non fai più parte del gruppo sportivo delle Fiamme Gialle. Ovvero non puoi allenarti da professionista, come è cambiata la tua vita?
“Conciliare l’attività lavorativa con quella di atleta non è facile. Devo organizzare la giornata in base ai turni di lavoro, e da li sviluppare il programma di allenamento. Nonostante questo riesco a coprire una decina di sedute d’allenamento a settimana. Faccio questo perchè l’ho sempre fatto. Come tutti i migliori mezzofondisti ho iniziato ad allenarmi fin da adolescente quindi le varie sedute di allenamento sono ossigeno per me. In più devo aggiungere il fatto di dover competere in famiglia con una certa Incerti…Credo che più che passione sia pazzia!”
Da friulano sposando Anna Incerti sei diventato ormai siciliano. A Castelbuono sei di casa…
“La Sicilia è la mia seconda patria, fatta da grandi amici e posti fantastici. Castelbuono è la gara per eccellenza, sentita e vissuta da tutta la regione come un evento significativo e particolarmente affascinante”.
Te e Anna quando siete in Sicilia dove vi allenate?
“Con Ticali, nostro allenatore in comune, ci alleniamo a Bagheria, cittadina non ricca di percorsi, ma sempre la culla di Anna. Il valore aggiunto sta nel clima e nella compagnia”.
Qual è lo stato di forma di Stefano Scaini? Cosa pensi di ottenere domani al Giro di Castelbuono?
“La condizione non è male, ma il circuito di Castelbuono presenta difficoltà tecniche non proprio trascurabili. Ho sempre corso bene, piazzandomi sempre nei primi italiani. Certo davanti si corre forte, ma sicuramente dirò la mia”.
INTERVISTA A THOMAS LONGOSIWA
Conosci il Giro di Castelbuono?
“Mi hanno presentato Castelbuono come la corsa più antica d’Europa e con una tradizione storica di altissimo prestigio mondiale. Voglio onorarla al meglio e scrivere il mio nome in questo prestigioso albo d’oro”.
Qual è il tuo stato di forma, siamo a fine stagione, le Olimpiadi finite da un pezzo…
“La mia condizione è buona, penso di essere ancora al top e lo confermano anche il mio tecnico Renato Canova ed il mio manager Gianni Demadonna. Farò una gran bella gara”.
Al ‘Giro’ ci sono altri atleti fortissimi. Quale temi di più?
“Non ho paura di nessuno degli avversari, conosco questi ragazzi perché corriamo assieme nel circuito internazionale da quattro anni. Li rispetto tutti ma non li temo!!
Una medaglia olimpica l’hai vinta, quale il tuo prossimo obiettivo?
“Sto già pensando al prossimo anno, ai campionati del mondo di Mosca dove punto a diventare campione del mondo”.
PREMIO GIORNALISTICO YPSIGRO
Questa sera grande festa con la premiazione della medaglia d’oro olimpica di Pechino 2008 di tiro a volo Chiara Cainero, otto vincentii degli anni sessanta e settanta del Giro e i tre vincitori del premio giornalistico: Ennio Buongiovanni poeta e scrittore di sport, Sergio Giuntini e Luigi Perollo, quest’ultimo quale direttore della testata giornalistica di Trm (televisione privata di Palermo).
LA MOSTRA DEL GIRO
“Il Giro in mostra. Racconto di 100 anni di Storia”. Questo il titolo della mostra inaugurata pochi giorni fa preso il Centro Studi “Marco e Rosa Speciale”. La mostra, fortemente voluta dal Gruppo Atletico Polisportivo Castelbuonese presieduto da Mario Fesi, ripercorre tutte le tappe della gara, a partire dalla prima edizione del 1912, con foto e cimeli”.
DIRETTA TV– Confermata la diretta televisiva del GIRO DI CASTELBUONO su RAI SPORT 1 dalle ore 17.30. Commento di Franco Bragagna, commento tecnico Attilio Monetti. Regia di Nazareno Balani.
SEGUICI COSI’: https://www.facebook.com/GiroDiCastelbuono e anche twitter: @RaceCastelbuono
                      

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
ALLA SCOPERTA DELLA LUCCAMARATHON 2017
2 MESI ALLA MARATONA DI PISA: SCOPRIAMO I PROGETTI CHARITY
32^ Huawei Venicemarathon da record!
Abbigliamento Accessori Calzature
BV SPORT sbarca nelle OCR, le gare di corsa a ostacoli
CARBON ENERGIZED SUIT E DRYARN. ENERGIZE YOUR BODY
GARMIN FORERUNNER® 30, LA SEMPLICITÀ DI CORRERE