CAMPIONATO MONDIALE 24 ORE IN POLONIA: E’ FINITA COSI’

(Fonte Iuta) – E’ finita! Alle ore 12 di oggi domenca 9 settembre 2012 si è conclusa la 24 Hours World Championships and European in Katowice, Polonia. Il percorso molto duro è divenuto un’insidia per i nostri atleti che, complice il ritiro prima di Casiraghi, a poche ore dall’inizio della gara e poi il ritiro di Ivan Cudin, maturato nel corso della 18esima ora, hanno dato quel che potevano, senza risparmiarsi.
Sicuramente non si è risparmiato Paolo Rovera che ha rimontato fino alla 19esima posizione generale, con oltre 240 km percorsi. A seguire Andrea Accorsi (228,640) e poi Stefano Montagner (224,006). Al femminile prima fra le italiane Monica Barchetti (210,102), poi Monica Moling e Virginia Olivieri (entrambe 188,474). Il live coverage è stato appannaggio della IAU, mentre sul sito ufficiale della manifestazione a tutt’ora non vi è alcun comunicato. Di seguito le classifiche ora per ora e i siti di riferimento… 
Le classifiche finali

24 HR Official Results: 

World Championships
Team Male
Team Female
European Championships Male
European Championships Female
Team Male
Team Female

– 23 ora: invariata la posizione dei nostri . Al primo posto assoluto l’americano Morton in prima posizione dall’inizio alla fine, seguito dal tedesco Reus, terzo il francese Dilmi. Fra le donne la ceca Dimitriadu davanti all’americana Gardner, terza l’inglese Gerder. I team rispettivamente maschili e femminili ai primi 5 posti:
1-USA 2- GERMANIA 3 FRANCIA 4- GIAPPONE – 5 POLONIA
1- USA 2-GRAN BRETAGNA 3-FRANCIA 4-GERMANIA 5-SVEZIA
– 22esima ora: invariata la classifica generale al Mondiale di 24 ore con tre nostri atleti ad aver superato abbondantemente il muro dei 200 km: Paolo Rovera (19^posizione), quasi 223 km <llo scoccare della 22esima ora; 210 i km percorsi da Accorsi e 207 quelli percorsi da Montagner. Unica al femminile con una proiezione oltre i 200 km Monica Barchetti. Per Ivan Cudn distorsione e contratture anche a causa di un percorso con un fondo molto difficile.
– 21esima ora: la 24 ore la si vince o la si perde “di notte”, è nella notte di Brive che gli azzurri guidati da Ivan il terribile confezionarono quel bellissimo risultato noto a tutti noi. E’ nella notte polacca che è maturata la sfortuna della spedizione italiana: Cudin costretto al ritiro dopo la 18esima ora, prima ancora la medesima sorte era toccata a Casiraghi e Di Toma e ultimo a Tallarita. Ma gli italiani non demordono e, seppur fuori dai giochi di squadra e da forse possibile medaglie individuali, continuano stoicamnete a macinare giri su giri e, molti di loro sono in rimonta, fra cui Paolo Rovera al 19esimo, al 35esimo Andrea Accorsi, al 45esimo Stefano Montagner. Fra le donne in rimonta Monica Barchetti su Monica Moling e Sara Valdo, seguono Ilaria Fossati e Anne Marie Gross.
– 18esima ora:Ivan Cudin è fermo! Inizia la rimonta degli altri italiani, Paolo Rovera, Andrea Accorsi, Stefano Montagner
– 17esima ora: colpo di scena quando mancano 7 ore ancora di gara, rimonta del francese Dilmi sul nostro Ivan Cudin, che si posiziona al terzo posto a pari merito con il polacco Sawiki. Paolo Rovera intanto sale alla 22esima posizione, Tallarita sale in 42esima posizione generale e si mantiene al terzo posto degli italiani. A seguire Accorsi, Montagner. Fra le donne molto arretrate in classifica le nostre Anne Marie Gross, poi a seguire Monica Barchetti e Ilaria Fossati,
– 16esima ora… situazioni invariate per le squadre italiane
– 14 e 15esima ora: Ivan Cudin tallona sempre lo statunitense Morton che durante la 15esima ora sembra voler prendere le distanze da Cudin, portando i km a 180,749 contro i 176,115 di Cudin. Distanziato di ben 7 km e ltre il francese Dilmi. Al 25esimo posto assoluto Paolo Rovera con 157,576 a pari merito con altri 6 concorrenti. A seguire in 49esima posizione generale Antonio Tallarita con quasi 150 km percorsi in 15 ore di gara, distanziando di oltre 1,5 km Andrea Accorsi. Sul fronte femminile le nostre atlete sono ben lontane al momento dalla testa della gara, ma si difende bene comuqnue Anne Marie Gross seguita da Maria Ilaria Fossati e Monica Barchetti.
– dopo 13 ore di gara ferma Casiraghi, prima donna italiana Anne Marie Gross seguita da Ilaria Maria Fossati. Continua il capolavoro di Ivan Cudin, sempre secondo a 3 km di distanza dall’americano Morton (156 i km effettuati da Cudin), e più di 4 km sul terzo, il francese Dilmi. In ambito azzurro seguono Cudin, Paolo Rovera  con 137 km e Antonio Tallarita con più di 131 km percorsi.
– dopo 12 ore Monica Casiraghi accusa un problema molto serio. mentre Iva Cudin viaggia saldamente in seconda posizione, dietro l’americano Morton.
– CLASSIFICHE PRIME SEI ORE  (cartella compressa da scaricare sul vs. pc)

– CLASSIFICHE DALLA 6^ ALLA 12^ ORA

– 23^ ORA


i siti di riferimento
http://www.run24.eu/en,results,2.html

Il sito della IAU con il live results

http://www.iau-ultramarathon.org/

 (live-coverage)

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
ANNA E LA SUA MARATONA DI VENEZIA: 42K DA CORRERE CON IL SORRISO
ALLA SCOPERTA DELLA LUCCAMARATHON 2017
2 MESI ALLA MARATONA DI PISA: SCOPRIAMO I PROGETTI CHARITY
Abbigliamento Accessori Calzature
BV SPORT sbarca nelle OCR, le gare di corsa a ostacoli
CARBON ENERGIZED SUIT E DRYARN. ENERGIZE YOUR BODY
GARMIN FORERUNNER® 30, LA SEMPLICITÀ DI CORRERE