FISHERMAN’S FRIEND STRONGMANRUN 2012: SVELATO IL PERCORSO

Svelato oggi il percorso della prima edizione italiana della Fisherman’s Friend StrongmanRun, “la corsa più forte di tutti i tempi”, organizzata da RCS Sport, che si svolgerà il 29 settembre nello splendido scenario della città di Rovereto.

Il percorso rispecchia pienamente le caratteristiche di questa tipologia di gara: 12 ostacoli dei più impervi, di cui 3 regalati dal suggestivo paesaggio trentino, saranno distribuiti lungo i 18 km di gara (2 giri da 9 km).
La gara partirà alle 14.00 dal Centro Natatorio Comunale di Rovereto, da dove sarà possibile assistere al primo passaggio dei partecipanti e al glorioso arrivo. Il cronometro si fermerà allo scadere delle 3 ore e 30.
Per la prima volta nella storia della Fisherman’s Friend StrongmanRun, la gara non si svilupperà solo in un’area esterna ma attraverserà il centro urbano, toccando alcuni punti significativi della “città della quercia”: dalla partenza si proseguirà verso la frazione di Lizzanella, passando da Piazza Sant’Antonio, una delle piazze più suggestive del paese dove, dalle fondamenta di un’antica cappella (1185) sorge la settecentesca chiesa di S. Antonio Abate, si proseguirà in salita (1° ostacolo naturale) verso l’Ossario di Castel Dante, l’imponente monumento funebre dedicato ai militari caduti durante la Grande Guerra che sorge sulla sommità del Colle, per entrare nella parte boschiva (2° ostacolo naturale) del Colle Miravalle fino a “toccare” la Campana dei Caduti (Maria Dolens) della prima Guerra Mondiale, luogo di forte attrazione turistica soprattutto la sera quando suona i rintocchi “per invocare pace e fratellanza fra tutti i popoli del mondo”.
Si prosegue sul Sentiero della Pace, autentico campo di battaglia che ripercorre la linea del fronte del primo conflitto mondiale, verso il Mausoleo Tacchi, per risalire verso la frazione di Porte di Trambileno, dopo la quale comincia una lunga discesa che porta alla parte più vecchia della città, attraversando il Torrente Leno (3°ostacolo naturale) fino a raggiungere il Castello di Rovereto, la suggestiva roccaforte medioevale, uno dei più insigni monumenti di architettura militare dell’epoca.
Il percorso “cittadino” continua nel centro storico, lungo via delle Fosse e Piazza Malfatti che ospita il cinquecentesco palazzo dove soggiornò anche il Pontefice Pio VI, per chiudere il primo giro al Centro Natatorio Comunale, dopo aver costeggiato, per alcuni chilometri in piano, il Torrente Leno sulla sponda sinistra.

Lascia un commento

Freelifenergy
Utilizzare la menta per combattere il caldo e migliorare la performance
Come combattere il caldo e incrementare la prestazione negli sport di endurance
La Psicologia dello Sport e la teoria dei Marginal Gains
#pastaparty
#Pastaparty intervista Costantin Bostan: in stampelle sulle strade del Passatore. E non solo!
Come alimentarsi durante la preparazione ad un evento sportivo
Il video della Milano Marathon: riviviamo le emozioni in 1 minuto