ANNA INCERTI: ORO EUROPEO 2 ANNI DOPO

Giustizia è fatta, Anna Incerti conquista l’oro con 2 anni di ritardo. La notizia era nell’aria dal 3 luglio scorso, si aspettava solo l’ufficialità che finalmente è arrivata. Anna così finalmente si mette l’oro al collo, ora sappiamo che è la più forte in Europa, ma soprattutto ora sappiamo che finalmente la medaglia d’oro è nelle mani giuste, è pulita.
di Cesare Monetti

Non vi sono dubbi su questo, vi sono invece su tutto il movimento russo. Non solo nella maratona bensì anche nella marcia ad esempio. Abbiamo vinto una medaglia d’oro ma l’atletica leggera europea e comunque mondiale ha perso ancora una volta la faccia. Non ci sono solo gli arresti del Tour de France, ma le manette forse ci vorrebbero anche in questo caso.

Complimenti ad Anna, il sorriso nella foto che mettiamo scattata proprio a Barcellona era già grande, se le altre due avversarie fossero state fermate prima questo sorriso sarebbe stato ancora più grande, ancora più vero. 
Poi ci sarebbero da fare mille riflessioni, anche economiche. Quanto ha perso Anna in questi due anni dagli sponsor, dall’ingaggio delle gare dove non si è potuta fregiare del titolo di campionessa d’Europa? Quanta considerazione in più avrebbe avuto da parte di tutti noi?
Guardiamo avanti, tra poche settimane c’è la maratona olimpica nella speranza che questa gara, almeno questa, sia davvero pulita e con un campione certo alla fine.
I nostri complimenti ad Anna Incerti, la nuova campionessa d’Europa 2010.

COMUNICATO UFFICIALE FIDAL
Con una lettera a firma del Direttore generale Christian Milz, l’Associazione Europea di atletica ha comunicato ufficialmente questa mattina la nuova classifica della prova di maratona ai campionati Europei di Barcellona 2010, così come riscritta dopo le sanzioni comminate alle prime due classificate, la lituana Zivile Balciunaite e la russa Nailya Yulamanova, finite nella rete dell’antidoping (con provvedimenti IAAF datati rispettivamente 24 aprile e 5 luglio). L’azzurra Anna Incerti (Fiamme Azzurre), che si era classificata al terzo posto nella gara disputata il 31 luglio 2010, diventa così, a due anni di distanza, la campionessa europea di maratona, regalando alla squadra azzurra la trentacinquesima medaglia d’oro nella storia della manifestazione (quella di Fabrizio Donato a Helsinki, diventa la 36esima).
Per la siciliana, che già era in odore di “promozione” dopo la notizia della positività della Yulamanova (emersa il 3 luglio scorso sui siti web russi), arriva l’attesa conferma. Con lei, scalano il podio anche le compagne di squadra Rosaria Console (Fiamme Gialle) e Deborah Toniolo (Forestale), che nella classifica della Coppa di specialità passano dal secondo al primo posto (scavalcata la Russia, che perde il crono della Yulamanova). La Console da nona diventa ottava (acquisendo così anche il titolo di finalista), la Toniolo da dodicesima a undicesima. Due delle tre atlete citate (Incerti e Console) vestiranno, come noto, la maglia azzurra anche in occasione dei Giochi Olimpici di Londra (maratona donne: domenica 5 agosto, alle ore 11 locali, le 10 italiane). 

Lascia un commento

Freelifenergy
Utilizzare la menta per combattere il caldo e migliorare la performance
Come combattere il caldo e incrementare la prestazione negli sport di endurance
La Psicologia dello Sport e la teoria dei Marginal Gains
#pastaparty
#Pastaparty intervista Costantin Bostan: in stampelle sulle strade del Passatore. E non solo!
Come alimentarsi durante la preparazione ad un evento sportivo
Il video della Milano Marathon: riviviamo le emozioni in 1 minuto