LE STELLE DEI CAMPIONATI ITALIANI GIOVANILI DI MISANO ADRIATICO

Misano Adriatico sarà il crocevia dell’atletica giovanile italiana nei prossimi tre giorni fino a Domenica 17 Giugno che vedranno impegnati 1436 atleti (736 uomini e 700 donne) in occasione dei Campionati Italiani Juniores e Promesse.
L’appuntamento giovanile tricolore sarà una delle ultime occasioni per conseguire il minimo di partecipazione per i Mondiali Juniores di Barcellona (10-15 Luglio) e per per gli Europei di Helsinki (27 Giugno-1 Luglio) per alcuni atleti della categoria promesse.
di Diego Sampaolo


Saranno tante le stelle annunciate nella rassegna di Misano Adriatico. Tra queste anche tanti medagliati delle rassegne internazionali giovanili delle ultime stagioni.

Un nome su tutti è quello di Alessia Trost. La campionessa del mondo under 18 di Bressanone 2009 e vice campionessa olimpica giovanile ha iniziato alla grande la stagione migliorando  il record italiano juniores del salto in alto con 1.92 in occasione della Fase Regionale dei Campionati di Società a Pordenone. La misura, che ha migliorato di un centimetro il precedente record detenuto da Elena Vallortigara vale il minimo per gli Europei di Helsinki.
In gara ci saranno altri due talenti che in questa stagione all’aperto hanno migliorato il record italiano juniores. Si tratta della saltatrice con l’asta della Cariri Rieti Roberta Bruni che ha portato il primato a 4.30 e del lombardo dell’Osa Saronno Lorenzo Perini che al recente meeting di Ginevra ha polverizzato di dieci centesimi di secondo il record italiano juniores dei 110 ostacoli con il tempo di 13”66. Il precedente record era detenuto da Hassane Fofana che sarà in gara nei 110 ostacoli nella categoria promesse.
La velocità vivrà sull’atteso duello dei 400 metri juniores tra il piemontese della Val di Susa Michele Tricca e il trentino Marco Lorenzi, due ragazzi che lo scorso anno vinsero il titolo europeo juniores della staffetta 4×400  Nell’edizione dello scorso anno a Bressanone Lorenzi vinse il titolo italiano dei 400 metri con 46”39 polverizzando il vecchio record italiano di Claudio Licciardello (46”47). In quell’occasione Tricca fu secondo in 46”59. Agli Europei di Tallin Tricca si prese la rivincita vincendo la medaglia di bronzo in 46”09 migliorando il record italiano di categoria, battendo Lorenzi in una gara di altissimo livello tecnico. Tricca e Lorenzi insieme a Paolo Danesini e Alberto Rontini hanno coronato uno splendido europeo vincendo la medaglia d’oro con il record italiano di categoria correndo in 3’06”46.
Le altre stelle della velocità saranno Diego Marani sui 200 metri promesse, vincitore alla Coppa dei Campioni in Portogallo in 20”76 ventoso e autore del nuovo primato personale di 20”85, il vice campione europeo under 23 dei 100 metri Michael Tumi e Lorenzo Valentini, campione italiano indoor dei 400 metri e semifinalista ai Mondiali Indoor di Istanbul, In campo femminile i nomi di spicco saranno Martina Amidei, fresca di minimo per gli Europei di Helsinki sui 100 metri grazie all’ottimo 11!42 ottenuto sulla pista di casa al Memorial Nebiolo di Torino e le due azzurre Irene Siragusa e Gloria Hooper, vice campionesse europee con la staffetta 4×100 a Tallin con 44”56, record italiano juniores.
Oltre a Alessia Trost ci saranno gli altri due medagliati dei Mondiali allievi di Bressanone 2009. Si tratta del bronzo dei 100 metri Gioavnni Galbieri e José Reynaldo Bencosme De Leon, bronzo nei 400 ostacoli. Bencosme, che in questa stagione ha già corso in 50”16, affronterà l’italo-albanese Eusebio Haliti, in attesa di cittadinanza italiana.
Dal settore salti dovrebbero arrivare gli altri risultati di maggior interesse anche in prospettiva internazionale. Nel salto in alto promesse le stelle saranno Elena Vallortigara, medaglia di bronzo ai Mondiali Juniores a Moncton 2010 e Gianmarco Tamberi, bronzo ai Campionati Europei Juniores di Tallin 2011. Andrea Chiari della Riccardi, quinto ai Mondiali Juniores di Moncton nel triplo, ha vinto il titolo italiano indoo assoluto con 16.85, misura che cercherà di avvicinare a Misano Adriatico per meritare la partecipazione agli Europei di Helsinki. Sulla pedana del salto con l’asta gareggerà il vice campione mondiale juniores Claudio Stecchi, che proprio oggi ha eguagliato a Velenje il record personale all’aperto saltando 5.55. Attesa sulle pedane del lungo e triplo sarà l’italo-ucraina Dariya Derkach, che è ancora in attesa di ottenere la cittadinanza italiana. Si preannuncia di ottimo livello la sfida del salto in lungo juniores tra il bronzo degli ultimi mondiali allievi Stefano Braga e Riccardo Pagani.
Stella del mezzofondo sarà la reatina Giulia Martinelli che a fine 2011 ha ottenuto il minimo per le Olimpiadi correndo i 3000 siepi in 9’39”21, record italiano under 23. A livello maschile la sfida più interessante sarà quella dei 1500 tra Ali Sheik Abdikhadar, i gemelli Lorenzo e Samuele Dini (Lorenzo è stato nono nella finale dei mondiali allievi a Lilla nel 2011), Emilio Perco e Yassine Rachick.   

 

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Il 17 dicembre corri con Timing Data Service
E’ tutto pronto per l’11° Allenamento di Natale
Road to Reggio Emilia: i top runner al via della maratona
Abbigliamento Accessori Calzature
Le calze a righe di Sara Dossena a NY? Ecco dove le puoi comprare
SCOPRI FOCUS E PHOTOCROMATIC, LE LENTI RETINA SHIELD DI SZIOLS
Con le 361° Stratomic…vado un grado oltre