VERTICAL TAIPEI: VALENTINA BELOTTI CENTRA IL BIS

I colori azzurri sono stati anche quest’anno protagonisti a Taipei.  Per il 2° anno consecutivo la bravissima atleta valtellinese Valentina Belotti ha vinto una delle gare più importanti, difficili e appassionanti del “Vertical World Circuit”, il Campionato del Mondo di corsa in salita sulle scale di palazzi, torri e grattacieli.

La “One-O-One Taipei Tower”, con i suoi 101 piani, è il secondo grattacielo più alto del mondo. La gara si svolge su un percorso mozzafiato e terribile di  91 piani, 2.046 gradini e 448 metri di dislivello ed è in tutto l’oriente uno degli eventi sportivi più attesi e seguiti da pubblico, stampa e televisioni.
Alla prova hanno preso parte circa 4.000 concorrenti di 19 nazioni; ne erano annunciati oltre 5.000 ma una forte scossa di terremoto, poche ore prima della gara ha allarmato atleti e organizzatori.  In questa regione i movimenti sismici sono frequenti e improvvisi ma la popolazione e le autorità gestiscono con perizia allarmi, comunicazioni e avvenimenti. In particolare questo grattacielo è giudicato di estrema sicurezza progettuale e costruttiva.
“La gara è stata emozionante e durissima” – ha commentato la Belotti – “In questa giornata sismica, così lontana da casa e dall’Italia, dedico questa splendida vittoria alle famiglie terremotate in Emilia e alle loro difficoltà”. 
Il tempo finale della vincitrice è stato di 13 minuti e 21 secondi; la prova più lunga e impegnativa di tutto il circuito. Al 2° posto la neozelandese Melissa Moon (14’24”) e al 3° la statunitense Kristin Frey (14’32”) che con questa prova è balzata al 2° posto del ranking mondiale 2012 superando l’italiana Cristina Bonacina e avvicinandosi alla leader di classifica l’australiana Susy Walsham.
Qualche sorpresa nella prova maschile.  Non atteso fino alla vigilia, si è presentato in gara il campione tedesco Thomas Dold, più volte vincitore in passato di questa competizione. Come di consueto la sua è stata una gara di grande livello e impegno ma è stato battuto, di soli 4 secondi, dal bravissimo australiano Mark Bourne specialista di corsa in montagna e in salita.


“Questa gara è una sfida incredibile per chi ama specialità Vertical Running” – ha commentato Dold – “Il palazzo è altissimo e le scale non concedono una minima pausa. All’Empire State Building a New York ci sono sul percorso cambi di ritmo e minimi tratti in piano… Qui non c’è tregua!  All’arrivo molti atleti si stendono sfiniti sulla schiena incapaci a rialzarsi…”
Dold mantiene saldamente il comando del Campionato del Mondo. In questa stagione ha saputo vincere a New York, Londra e Berlino.  Regolamento, classifiche e ogni informazione sul sito ufficiale www.verticalrunning.org
La gara di Taipei ha come slogan “Run for a reason”.  Tutti gli atleti raccolgono denaro per una causa benefica che quest’anno è stata una associazione che combatte la cecità dei bambini.
Il “Vertical World Circuit” è promosso dalla ISF (International Skyrunning Federation) in collaborazione con Vista Comunicazione di Milano. Per l’assegnazione del titolo mondiale 2012 mancano le prove di Milano, Vietnam, Singapore e la grande finale quest’anno in programma a San Paolo del Brasile (30 novembre). 
CLASSIFICHE TAIPEI:
MEN
1. Mark Bourne – AUS           11:26
2. Thomas Dold – GER           11:30
3. Clement Dumont – FRA      12:33
4. Chen Fu Tsai – TPE           12:51
5. Jesse berg – USA             12:53
6. Jose Gitau Kariuki – KEN    13:18
7. Pedro Ribeiro – POR          13:22
8. Chiang Yen Ching – TPE     13:46
9. Chiang Hou Chih – TPE      13:47
10. Norbert Lechner – AUT     13:48
….
16. Javier Santiago – MEX      14.52
WOMEN
1. Valentina Belotti, ITA –     13:21
2. Melissa Moon – AUS –        14:24
3. Kristin Frey – USA –         14:32
4. Lee Xiao Yu – TPE            14:49
5. Shih Chin Hui – TPE          16:46
6. Karimi Est Wambui – KEN      17:08
7. Sandra Nunez Castillo – MEX  18:07
8. Wu Min – TPE                 18:39
9. Sabrina Denadai – FRA        19:03
10. Fong Li Ching – TPE         19:41      

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Sara Dossena contro tutti alla “stra”. L’Eden della corsa è a Livigno
Napoli running vuole te: Diventa volontario (e porta un amico)
Mondiali 100km, il ct Paolo Germanetto: “Niente donne e solo 5 uomini perchè…”
Abbigliamento Accessori Calzature
La terra è diventata più soffice grazie al sistema di ammortizzaizone DNA Loft delle nuove Ghost 11
MIZUNO PRESENTA LA NUOVA COLEZIONE TRAIL RUNNING.
Con le Glycerin 16 Brooks presenta la nuova tecnologia DNA LOFT, per un esperienza di corsa più morbida.
#pastaparty
Cagliari Urban Trail, emozionante da vedere e da vivere
Maratona di Torino, un appuntamento imperdibile
Il 18 dicembre Pisa Marathon compie 20 anni