NEW YORK: BLAKE SUI 100 E IL RITORNO DI TYSON GAY

Blake vince i 100 a Daegu (Foto Colombo)
Il meeting di New York all’Icahn Stadium,seconda tappa statunitense della Samsung Diamond League 2012, sarà l’ultimo test importante per numerosi campioni statunitensi e giamaicani in vista dei loro rispettivi Trials di qualificazione per i Giochi Olimpici di Londra.
di Diego Sampaolo


I 100 metri vedranno il debutto stagionale nella Diamond League 2012 del campione del mondo dei 100 metri Yohan Blake che in questa stagione ha già fermato il cronometro in 9”84 in un meeting a St. George alle Isole Caymane. Nei 100 metri dell’Icahn Stadium Blake proverà a rispondere a Bolt, mattatore dei meeting di Roma e Oslo. New York é un posto speciale per lo sprint perché proprio su questa pista Usain Bolt iniziò la sua leggenda nel 2008 stabilendo con 9”72 il primo record del mondo della sua carriera pochi mesi prima dei trionfi olimpici di Pechino. Gli avversari più pericolosi per Blake dovrebbero essere l’argento olimpico di Pechino Richard Thompson e il campione statunitense indoor dei 60 metri Trell Kimmons.
Il RITORNO DI GAY
La notizia degli ultimi giorni é il ritorno di Tyson Gay dopo i guai fisici che hanno condizionato la sua stagione 2011. Lo scorso anno Gay fu sconfitto su questa pista da Steve Mulings in una giornata difficile per le disastrose condizioni climatiche con pioggia, vento e tanto freddo. Da allora iniziarono i problemi fisici di Gay che durante l’autunno é stato operato per risolvere i problemi all’anca che lo condizionano da tempo. Gay non correrà direttamente contro Blake ma sarà inserito in una serie diversa.
FELIX-MADISON-JETER-FRASER
I 100 metri femminili promettono uno spettacolo non inferiore rispetto a quello dei 100 maschili. Il cast stellare prevede la campionessa del mondo Carmelita Jeter (10”81 a Kingston ma non in forma nell’ ultima uscita stagionale a Eugene dove non é andata oltre il quinto posto sui 200) opposta alla tripla campionessa del mondo dei 200 Allyson Felix, allacampionessa olimpica dei 100 Shelly Ann Fraser, al bronzo mondiale dei 100 Kelly Ann Baptiste e all’ex iridata del salto in lungo Tianna Madison. La Felix sembra essere la più in forma alla luce delle belle vittorie di Doha sui 100 (10”92) e di Eugene sui 200 (22”23). Da seguire la Madison che gareggia principalmente nello sprint dopo essersi laureata campionessa del mondo del lungo a Helsinki quando era ancora giovanissima. Nel corso dell’ultimo inverno ha vinto la medaglia di bronzo ai Mondiali Indoor sui 60 metri a Istanbul e all’aperto ha corso i 100 in 11”01 e i 22”37 al meeting di Ponce.
800 METRI: RUDISHA CONTRO KAKI
La sfida tra Rudisha e Kaki rappresenta la sfida clou del mezzofondo allo stesso livello di importanza rispetto ai duelli tra Bolt, Powell e Blake nello sprint. Per Rudisha sarà la prima gara negli Stati Uniti della sua carriera. E’ la seconda uscita per Rudisha dopo il convincente debutto a Doha dove ha fermato il cronometro in 1’43”10. A New York ritroverà l’amico-rivale Kaki che settimana scorsa ha battuto Mohamed Aman al meeting di Eugene per appena due centesimi di secondo in 1’43”71.
110 OSTACOLI: ANTICIPO DI TRIALS:
In assenza di Dayron Robles, leggermente acciaccato, i 110 ostacoli saranno un vero anticipo di Trials statunitensi con al via il meglio della specialità a stelle e strisce: il campione del mondo indoor Aries Merritt, secondo in 12”96 a Eugene settimana scorsa, il campione del mondo di Daegu Jason Richardson (13”11 a Eugene) e il bronzo olimpico David Oliver. Da seguire anche il cubano Orlando Ortega, che ha battuto poche settimane fa Dayron Robles a Cuba correndo in 13”09.
5000 METRI FEMMINILI: IL GRANDE RITORNO DI TIRUNESH DIBABA:
Tirunesh Dibaba é tornata a grandi livelli vincendo i10000 metri a Eugene in un eccellente 30’24”39 in una sorta di Trial etiope per le olimpiadi. La doppia campionessa olimpica dei 5000 e 10000 metri cercherà la qualificazione anche sui 5000 metri contro la connazionale Workenesh Kidane, otto volte medagliata ai Mondiali di cross e la maratoneta statunitense Jenn Rhines
800 FEMMINILI: MAGISO LA NUOVA STELLA ETIOPE
Fantu Magiso é la nuova stella degli 800 metri emersa dalle tappe della Diamond League di Doha e Roma dove ha migliorato due volte il record nazionale correndo in 1’57”90 in Qatar e in 1’57”56 all’Olimpico di Roma dove ha battuto Pamela Jelimo. A New York sarà da seguire con interesse la sfida tra la giovane etiope e la campionessa del mondo  dei 1500 Jennifer Simpson
LANCIO DEL PESO FEMMINILE: ADAMS CONTRO CAMARENA WILLIAMS
Valerie Adams torna in pedana dopo il favoloso 21.03 del Golden Gala, terza prestazione della sua carriera. La campionessa neozelandese che siallena in Svizzera non sembra avere rivali. L’unica che sembra poterla impensierire é la statunitense Camarena Williams, terza ai Mondiali di Daegu.
LANCIO DEL GIAVELLOTTO FEMMINILE: SPOTAKOVA PRONTA A LANCIARE LONTANO
L’altra grande protagonista del Golden Gala Barbora Spotakova sta attraversando uno straordinario momento di forma e proverà a lanciare il giavellotto sempre più lontano dopo il successo nel meeting di casa di Ostrava con 67.78 e il 68.65 di Roma.
400 OSTACOLI FEMMINILI: KALIESE SPENCER VERSO IL TERZO SUCCESSO NELLA DIAMOND LEAGUE: Un’atleta avviata a vincere la Diamond Race per il terzo anno consecutivo é Kaliese Spencer che punta ad incrementare il suo bottino di punti nella Diamond Race dopo il bel successo a Roma in 54”39.
TRIPLO FEMMINILE: SAVIGNE – RYPAKOVA: La campionessa mondiale indoor di Doha 201° e vice iridata di Daegu Olga Rypakova sfida la tre volte campionessa del mondo Yargelis Savigne (2007 e 2009 outdoor e 2008 indoor).  

DEBUTTO DI BLAKE NELLA DIAMOND LEAGUE

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Il 17 dicembre corri con Timing Data Service
E’ tutto pronto per l’11° Allenamento di Natale
Road to Reggio Emilia: i top runner al via della maratona
Abbigliamento Accessori Calzature
Le calze a righe di Sara Dossena a NY? Ecco dove le puoi comprare
SCOPRI FOCUS E PHOTOCROMATIC, LE LENTI RETINA SHIELD DI SZIOLS
Con le 361° Stratomic…vado un grado oltre