DOMANI IL MEETING DI TORINO

Manca poco! L’attesa è quasi terminata, domani alle ore 20.00 prenderà il via la tredicesima edizione del Memorial Primo Nebiolo. Questa mattina, all’incontro stampa che si svolge ogni anno un giorno prima della manifestazione, sono state presentate le prime “stelle” che illumineranno domani sera lo stadio torinese. Stiamo parlano di due Campioni Mondiali ed Europei e di un’atleta italo-cubana dalla storia particolarmente interessante.

Il primo a prendere la parola è stato il Presidente CUS Torino Riccardo D’Elicio, organizzatore del Memorial Nebiolo: “Ringrazio tutti voi per essere qui presenti oggi. Non posso nascondervi che quest’anno l’organizzazione del Meeting sia stata tutt’altro che facile. Il nostro obiettivo è però quello di creare sempre grande entusiasmo nella nostra città verso questo grande evento. L’augurio è quindi quello che il Memorial Primo Nebiolo continui a crescere di anno in anno, per poter proseguire a celebrare Primo Nebiolo, il padre dell’atletica mondiale, e quest’anno perché no magari con un record italiano. Ora è la vota degli atleti e lascio quindi la parola a tre grandi protagonisti di questa edizione: l’italo-cubana Yusneysi Santiusti (800 metri donne), il russo Ivan Ukhov (salto in alto) e l’inglese Dwain Chambers (100 metri uomini)”.

Dopo i ringraziamenti del Presidente D’Elicio ha aperto l’incontro atleti la mezzofondista Yusneysi Santiusti, classe 1984, fresca di personal best al Meeting di Hengelo dove ha bloccato il cronometro a 1’58”53. “Sono felice di poter gareggiare a Torino. In questo periodo ho raggiunto la mia forma atletica ottimale, per questo ho migliorato il mio personal best a Hengelo, e anche domani ce la metterò tutta per andare ancora più forte. Purtroppo ho ancora diversi problemi con la cittadinanza italiana e non posso far parte di nessuna nazionale. Però proprio per questo motivo per me ogni gara è una finale, ogni Meeting è come se fosse un’Olimpiade. Dal 2010 mi alleno quattro mesi all’anno in Africa e questo mi ha aiutato molto a migliorare le mie prestazioni. Dopo Torino ci sarà un periodo di pausa poiché nell’ultimo mese ho preso parte ad appuntamenti importanti come il Golden Gala a Roma. Mi sto allenando e sto lavorando per me stessa, tutti i miglioramenti sono una soddisfazione personale che magari, prima o poi, riuscirò a realizzare anche facendo parte di una nazionale”.

È stata quindi la volta del russo Ivan Ukhov, classe 1986, che proprio ieri sera al Meeting di Opole (Polonia) ha fissato il suo personal best outdoor a 2,37 metri. Ukhov si è dichiarato: “Molto soddisfatto della prestazione ottenuta a Opole. È stata una buona gara e le condizioni erano ottimali per poter dare il meglio. Ho iniziato a saltare da 2.16 per poi riuscire ad arrivare sino a 2.37; ho provato anche i 2.41, secondo me è una misura nelle mie possibilità ma ieri non sono riuscito ad arrivarci. Le condizioni atmosferiche erano buone e credevo molto in questo ottimo esordio. L’obiettivo per domani sera è quello di saltare più in alto possibile. Torino sarà l’ultima gara prima dei Campionati Nazionali in Russia che si terranno a Cheboksary a inizio Luglio; in questa occasione mi giocherò la qualificazione a Londra 2012 e per questo motivo domani sera sono più che motivato a dare il massimo. Ho un ottimo ricordo di questa città grazie anche alla vittoria che ho ottenuto agli Europei Indoor nel 2009”.

Ha chiuso gli intereventi il campione britannico Dwain Chambers. Velocista, classe 1978, è stato Campione Mondiale (Doha 2010) ed Europeo Indoor (Torino 2009) nei 60 metri piani. “Questa mattina ho vissuto un’esperienza molto interessante: ho parlato della mia vita da atleta a dei ragazzini di una scuola torinese (Scuola Media dante Alighieri ndr) ed ho spiegato loro i valori di questo sport e i sacrifici che un atleta è disposto a fare per ottenere determinati risultati. È stata una bella esperienza anche perché ho potuto parlare di me stesso come uomo oltre che come atleta. Il connubio tra vita e sport è molto importante ed è altrettanto importante capirlo sin da quando si è molto giovani. Il mio obiettivo naturalmente è raggiungere il minimo per poter andare a Londra, sarebbe una bella soddisfazione personale ed un bel risultato anche per la mia nazionale. In Inghilterra si sta creando un bel gruppo di giovani velocisti promettenti, in particolare la promessa Adam Gemili, un giovane atleta di origini marocchine che sta facendo molto bene nell’ultimo periodo. Quest’inverno ho passato un periodo in Jamaica ospite di Asafa Powell; è stata una bella esperienza che mi ha permesso di migliorare di molto la mia condizione fisica. Nel 2009 a Torino ho avuto un’esperienza fantastica, ho vinto e ho stabilito il nuovo primato britannico (6”42 ndr). È stata una bella soddisfazione e questa città non può che portarmi bene. 10”18 è il minimo sui 100 metri per raggiungere Londra 2012, perché non provarci già da domani sera”.

L’appuntamento è quindi fissato per domani, venerdì 8 giugno, Stadio Primo Nebiolo (Parco Ruffini, Torino) inizio gare ore 20.00. Ricordiamo alle ore 19.00 la cerimonia di apertura con la Sfilata degli ATLETI CUS Torino.


BIGLIETTI:
L’8 giugno:
Dalle ore 14.00, fino ad esaurimento biglietti
c/o Parco Ruffini – Biglietteria Stadio Primo Nebiolo – Torino

Interi:
rettilineo arrivo 15,00 €
rettilineo arrivo (bimbi Under 8) 10,00 €
curve e rettilineo opposto 8,00 €
Ridotti (solo per curve e rettilineo opposto):
universitari con libretto o CUS Card 5,00 €
militari in divisa 5,00 €
tesserati FIDAL 5,00 €

Gratuità:
Disabili e accompagnatore

www.memorialprimonebiolo.org

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Il 17 dicembre corri con Timing Data Service
E’ tutto pronto per l’11° Allenamento di Natale
Road to Reggio Emilia: i top runner al via della maratona
Abbigliamento Accessori Calzature
Le calze a righe di Sara Dossena a NY? Ecco dove le puoi comprare
SCOPRI FOCUS E PHOTOCROMATIC, LE LENTI RETINA SHIELD DI SZIOLS
Con le 361° Stratomic…vado un grado oltre