L’ALLERGIA DA POLLINE E’ IL TENDINE D’ACHILLE DI OBRIST

La sua allergia da polline ha frenato Christian Obrist anche nella sua terza uscita stagionale sui 1500 m. Al meeting internazionale di Bellinzona, il finalista olimpico di Pechino 2008 ha accusato nuovamente problemi di respiro. Obrist è giunto 9° in 3:44.08 Per conseguire il minimo per gli Europei di 3:40.00, gli rimangono a disposizione 12 giorni. 

Obrist sta accusando problemi di respiro causati dall’allergia da polline anche ad inizio giugno. Per questo, il 31enne Carabiniere di Bressanone non ha potuto esaurire il suo potenziale intero nemmeno al meeting di Bellinzona. “Ho fatto dei piccoli passi in avanti – si incoraggia Obrist – È stata una gara strana, perché dei quasi 20 corridori in gara nessuno voleva inseguire la lepre. Per questo siamo transitato ai 1000 m in 2:31. Sugli ultimi 100 m poi ho faticato un sacco. Obrist è arrivato nono col tempo di 3:44.08. La vittoria è andata al keniano Vickson Polonet in un modesto 3:41.17. Ruggero Grassi, l’allenatore di Obrist, ora sta cercando di trovare la gara giusta per ottenere il pass per gli Europei, fermo restando che Obrist si riprende pienamente.
Nella foto, Christian Obrist (Foto: Giancarlo Colombo/Fidal)
FONTE FIDAL

Lascia un commento

Freelifenergy
Utilizzare la menta per combattere il caldo e migliorare la performance
Come combattere il caldo e incrementare la prestazione negli sport di endurance
La Psicologia dello Sport e la teoria dei Marginal Gains
#pastaparty
#Pastaparty intervista Costantin Bostan: in stampelle sulle strade del Passatore. E non solo!
Come alimentarsi durante la preparazione ad un evento sportivo
Il video della Milano Marathon: riviviamo le emozioni in 1 minuto