LE MIGLIORI SFIDE DEL MEETING DI EUGENE


Dopo le emozioni del Golden Gala la Diamond League torna di scena domani sera a Eugene nell’Oregon nel meeting dedicato alla memoria di Steve Prefontaine, indimenticato campione del mezzofondo statunitense, quarto ai Giochi Olimpici di Monaco 1972 sui 5000 metri, tragicamente scomparso in un incidente stradale.
di Diego Sampaolo


Nel meeting che si svolgerà a Hayward Field nella casa della Nike il programma si aprirà già stanotte con una serie di gare di mezzofondo di grandissimo livello oltre a due gare inserite nel programma della Diamond League come il triplo maschile con la sfida a tre tra il campione europeo e campione del mondo di Berlino 2009 Phillips Idowu, il campione del mondo di Daegu 2011 Christian Taylor e l’iridato indoor di Istanbul 2012 Will Claye e il disco femminile con la campionessa olimpica Trafton Brown e la croata Sandra Perkovic, campionessa europea e vincitrice nella tappa di Shanghai.



Il prologo di Sabato prevede i Trials keniani sui 10000 metri che qualificheranno per le Olimpiadi di Londra. Tra i big in gara che si giocheranno i tre posti per Londra ci sono l’ex campione del mondo dei 5000 Eliud Kipchoge, i fratelli Moses Masai e Dennis Masai, rispettivamente bronzo mondiale di Berlino 2009 sui 10000 metri e campione del mondo juniores 2010 sulla stessa distanza.


I 10000 femminili saranno un vero e proprio Trial etiope con la campionessa olimpica Tirunesh Dibaba.
Completa il programma della prima giornata una bella gara di martello con la primatista mondiale tedesca Betty Heidler, la campionessa mondiale Tatyana Lysenko e l’irdidata di Berlino 2009 Anita Wlodarczyk.
Le migliori gare del programma del Prefontaine Classic (diretta Rai Sport 1 dalle 20.30 alle 22.30).
5000 metri maschili: FARAH CONTRO BEKELE: Mo Farah, campione del mondo dei 5000 metri, tornerà sulla pista dove lo scorso anno realizzò il record europeo dei 10000 metri con il tempo di 26’46”57. Farah ha recentemente dimostrato di essere in grande forma vincendo nello stesso giorno i 1500 in 3’34”66 e i 5000 metri in 13’12”87 a Eagle Rock in California. Settimana scorsa ha vinto agevolmente una 10 km su strada a Londra. Il britannico di origini somale correrà contro Kenenisa Bekele, che ha iniziato la stagione non al meglio con un settimo posto sui 3000 metri a Doha e un quinto posto sui 5000 a Shanghai.  
Bowerman Mile: Il Bowerman Mile, dedicato alla memoria di Bill Bowerman, leggendario coach dell’Oregon e cofondatore della Nike, vedrà al via il campione olimpico e mondiale dei 1500 Asbel Kiprop e l’argento dei mondiali di Daegu Silas Kiplagat e il campione mondiale indoor Bernard Lagat. Nel primo scontro stagionale Kiplagat ha battuto Kiprop a Doha in una gara eccellente nella quale entrambi sono scesi sotto i 3’30”
Salto in alto femminile: LOWE CONTRO CHICHEROVA: La prima grande sfida stagionale tra la statunitense, campionessa mondiale indoor a Istanbul, e Anna Chicherova, iridata a Daegu e argento a pari merito con la nostra Antonietta Di Martino nell’ultima rassegna iridata al coperto in terra turca.
200 metri femminili: JETER CONTRO FELIX: Allyson Felix, tre volte campionessa del mondo sui 200 metri, debutterà in questa stagione sui 200 metri dopo l’eccellente 10”92 realizzato nella tappa inaugurale di Doha. Sulla pista di Eugene sfiderà sui 200 metri. La Felix non ha ancora deciso se doppiare i 200 con un’altra gara (100 o 400) ai Trials che si svolgeranno sempre a Eugene ma ha detto che la sua priorità saranno i 200 metri. Carmelita Jeter, seconda ai mondiali di Daegu su questa distanza davanti proprio alla Felix. In questa stagione la Jeter ha già corso i 100 metri in 10”81 e i 200 metri in 22”31.
110 ostacoli maschili: Liu Xiang contro gli Stati Uniti: Assente Dayron Robles per problemi di visto per entrare negli Stati Uniti, la sfida annunciata sarà una vera e propria rivincita del meeting di Shanghai dove vinse Liu Xiang in un favoloso 12”97 sotto la pioggia. Il campione di Shanghai ritroverà tutti i migliori ostacolisti statunitensi: il campione del mondo di Daegu Jason Richardson, il campione del mondo indoor Aries Merritt e David Oliver, vincitore nelle ultime due edizioni del meeting di Eugene con tempi sotto i 13 secondi.
100 e 200 metri maschili: Walter Dix, argento a Daegu sui 100 e sui 200, doppierà 100 e 200 metri. Sulla distanza più breve affronterà Justin Gatlin, tornato in grande spolvero con la vittoria al meeting di Doha davanti a Asafa Powell. Sui 200 Dix, che l’anno scorso realizzò un eccellente 19”53 a Bruxelles, sfiderà Wallace Spearmon, apparso in grandi condizioni di forma quest’anno con un miglior tempo stagionale di 19”95 e una vittoria settimana scorsa al meeting di Ostrava in 20”14.
400 metri maschili: Rivincita dei mondiali di Daegu tra il giovane campione dl mondo di Grenada Kirani James e la medaglia d’argento Lashawn Merritt. Lo statunitense, oro olimpico a Pechino, ha debuttato in 44”19 a Doha, mentre James ha corso in 44”72 sulla pista del titolo mondiale dello scorso anno a Daegu
400 metri femminili: Duello intrigante tra la capofila stagionale Novlese Williams Mills, scesa sotto i 50 secondi con 49”99 a Kingston, la campionessa mondiale di Berlino 2009 Sanya Richards Ross e la medaglia d’oro di Daegu Amantle Montsho. Nel primo scontro stagionale la Williams ha battuto nettamente la Montsho a Shanghai facendo segnare 50”01 sotto il diluvio.
800 metri maschili: Gara piena di talento con il vice campione mondiale Abubakher Kaki (vincitore lo scorso anno), il giovane cmpione mondiale indoor Mohamed Aman, il campione olimpico di Atene 2004 Yuriy Borzakovskiy e l’iridato di Berlino 2009 Mbulaeni Mulaudzi
Lanci maschili: Peso e giavellotto: Ottimo anche il cast del lancio del peso con il duello tra il canadese Dylan Armstrong, argento a Daegu, l’oro olimpico Tomas Majewski e tutti i migliori statunitensi (Reese Hoffa, Christian Cantwell). Nel giavellotto maschile sarà da seguire il giovane ceco Viteszlav Vezely, vincitore a Shanghai (85.40) e a Ostrava (85.67).
3000 siepi femminili: La doppia medaglia di bronzo mondiale Milcah Chemos andrà alla ricerca di un grande tempo dopo l’ottimo debutto di Shanghai dove ha corso in 9’15”81, migliore prestazione mondiale dell’anno.

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Il 17 dicembre corri con Timing Data Service
E’ tutto pronto per l’11° Allenamento di Natale
Road to Reggio Emilia: i top runner al via della maratona
Abbigliamento Accessori Calzature
Le calze a righe di Sara Dossena a NY? Ecco dove le puoi comprare
SCOPRI FOCUS E PHOTOCROMATIC, LE LENTI RETINA SHIELD DI SZIOLS
Con le 361° Stratomic…vado un grado oltre