50MILA EURO DALLA REGIONE PER UNA GARA ASSURDA

La notizia è apparsa oggi sul web del Corriere della Sera, ma c’era davvero bisogno di questa spesa inutile per la CORSA DELLA LEGALITA’
Gara nata dal nulla e che porterà al nulla e che si svolgerà domenica   con partenza dallo Stadio dei Marmi di Roma.
E’ già scoppiata la polemica contro l’Assessore Cangemi da parte del Pd, perchè l’iniziativa non riguarda la promozione sportiva ma sembra bensì piuttosto una semplice, ed assurda, propaganda politica.
E in un momento assai difficile come quello che sta attraversando il nostro Paese la gara in questione non è certo una priorità.
Gara organizzata dall’Assessorato ed evidenziata nella home page del sito della Regione Lazio con tanto di regolamento, percorso, moduli iscrizione. 
La domanda è…a chi competono le spese? Perché una Istituzione come la Regione si appoggia ed offre un servizio direttamente ad una società sportiva dilettantistica?
Ancora più assurda ed irriverente la modalità del finanziamento da 50mila euro: due tranche, la prima da 35mila e la seconda da 15mila. Il tutto per evitare lo scaglione da 40mila euro imposto per gli affidamenti diretti.
Oltre alla polemica è scoppiata già la lite con gli organizzatori della Maratona di Roma perché c’è quasi anche una questione di plagio: il sito della “Corsa della Legalità” è del tutto simile a quello della Maratona internazionale di Roma che vede al via oltre 15mila persone ogni anno oltre ad altri 70mila per la non competitiva. Maratona che porta nelle casse cittadine romane per indotto turistico qualche decina di milioni di euro.
Insomma una iniziativa davvero assurda, che odora ben poco di finalità sportiva promozionale. Perché lo stesso importo non viene dedicato a scuole di atletica leggera per bambini? Perché simili fondi quando devono essere usati per mantenere impianti sportivi come piste di atletica o finanziare un bravo allenatore non vengono trovati e ci si nasconde dietro alla parola crisi?
Signori politici, qui la crisi c’è davvero, non cadrò nella retorica affermando che in Emilia in questo momento quei 50mila euro farebbero ben comodo a tante famiglie però è l’ulteriore prova che siamo governati da chi fa solo ed esclusivamente i propri interessi.
A Milano, cambiando zona e Regione…il Comune in questo momento è completamente assente nel poter dare un aiuto, economico s’intende, agli organizzatori della Notturna di Milano, uno dei meeting più importanti d’Italia che con ogni probabilità quest’anno scomparirà. Assurdo.
Spero solamente che tutti i runners romani e laziali abbiano il buon senso di NON presentarsi allo Stadio dei Marmi. Assai meglio una bella corsa, in solitaria, presso gli stupendi giardini di Villa Pamphili.
Cesare Monetti


3 Commenti

  1. Stefano Happy Run 01/06/2012
  2. Anonymous 03/06/2012
  3. Anonymous 21/06/2012

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Sara Dossena contro tutti alla “stra”. L’Eden della corsa è a Livigno
Napoli running vuole te: Diventa volontario (e porta un amico)
Mondiali 100km, il ct Paolo Germanetto: “Niente donne e solo 5 uomini perchè…”
Abbigliamento Accessori Calzature
La terra è diventata più soffice grazie al sistema di ammortizzaizone DNA Loft delle nuove Ghost 11
MIZUNO PRESENTA LA NUOVA COLEZIONE TRAIL RUNNING.
Con le Glycerin 16 Brooks presenta la nuova tecnologia DNA LOFT, per un esperienza di corsa più morbida.
#pastaparty
Cagliari Urban Trail, emozionante da vedere e da vivere
Maratona di Torino, un appuntamento imperdibile
Il 18 dicembre Pisa Marathon compie 20 anni