PASSATORE 2012: SETTIMO SIGILLO PER GIORGIO CALCATERRA


L’atleta romano, campione mondiale e italiano di specialità, entra nella leggenda della corsa “più bella del mondo”.  2° il lombardo Pietro Colnaghi, a 7’09”, 3° l’emiliano Daniele Palladino, a 22’14”. Tra le donne, quarto successo della trentina Monica Carlin a tempo di record. Iscritti 2.112, partiti 2.035, arrivati 1.635

Incredibile Giorgio Calcaterra! A quant’anni compiuti, l’ultramaratoneta romano centra il settimo successo consecutivo, con il tempo di 6:44:51, al ‘Passatore’ del quarantennale, appena, si fa per dire, 32 giorni dopo aver conquistato il titolo mondiale di specialità (il 22 aprile, a Seregno).
Calcaterra entra dunque nella leggenda della ‘Firenze-Faenza’, perché con il traguardo delle sette vittorie consecutive in altrettante edizioni, un risultato mai conseguito da nessun altro atleta, supera il “mito” russo della corsa, quell’Alexey Kononov, che di ‘Passatori’ ne ha vinti sei: 1993, ’94, ’95, ’97, 2000 e 2001. Calcaterra ha preceduto di 7:09 l’esordiente Pietro Colnaghi (6:51:59), lombardo di Merate, conosciuto nelle terre tosco-romagnole per aver corso, fra le altre, la Maratona del Mugello (2° nel 2009 e 4ç nel 2010). Splendida conferma dopo di loro, l’emiliano Daniele Palladino (5° nel 2011), terzo a 22:14 (7:07:05).
Tra le donne, quarto successo della trentina Monica Carlin, a suon di record della corsa: 7:35:07 (4:35” in meno rispetto al record precedente, che le apparteneva), davanti all’esordiente russa Irina Pankosvskaya (8:02:54), che ha rimontato nel finale Paola Sanna (8:04:05).
ll via al 40° ‘Passatore’ (dalla fiorentina via de’ Calzaiuoli, alle ore 15.00 di ieri, sabato 26 maggio) lo ha dato il sindaco della città Matteo Renzi. Il sindaco di Faenza Giovanni Malpezzi ha preferito invece disputare la ‘Cento’ in bicicletta, accompagnato fino a Fiesole dal vice sindaco e assessore allo sport del capoluogo toscano Dario Nardella. Per la cronaca, Malpezzi ha raggiunto Faenza in 5 ore e 7’, comprese due soste al Passo Colla e a Errano di Faenza per salutare gli amici. Tornando alla gara, Calcaterra è schizzato subito in testa, affiancato da Colnaghi e dal russo Alexey Izmailov, dopo Fiesole scivolato mestamente nelle retrovie, alla fine 9°. Dietro di loro un quintetto composto da Marco D’Innocenti, Francesco Caroni, Marco Boffo, Antonio Armuzzi e dal secondo russo Dmisti Tsyganov, seguito a pochi metri dal capoverdiano Adilson Fortez Spencer Varela, poi da Daniele Palladino, Marco Cerasini, e Andrea Bernabei.
Lungo la salita verso il Passo della Colla, Calcaterra attaccava Colnaghi, transitando da solo sulla ‘vetta Coppi’ della ‘Firenze-Faenza’ in 3h13’36”, con circa 2’ di vantaggio su lui, un vantaggio che incrementava progressivamente verso Faenza: 3’, a Marradi, 5’, a Brisighella, fino ai 7’09” finali di Faenza.
Dietro il duo di testa si scatenava invece la bagarre, che ha portato a continui cambiamenti, stabilizzatisi dopo Marradi (62° km). Calcaterra giungeva in piazza del Popolo, in un tripudio di folla, così come Colnaghi, autore di una bella prestazione alla sua prima ‘Cento’. Dopo di loro, come detto, il reggiano Palladino, che precedeva di 6” il russo Tsyganov (4°), quindi Boffo (5°, in 7:08:44), il capoverdiano Fortez Spencer Varela (6°, in 7:10:43), anch’egli all’esordio, Caroni (7°, in 7:18:13), Armuzzi (8°, in 7:23:21), il ricordato Izmailov (9°, in 7:33:08) e l’imolese Bernabei (10°, in 7:34:40), primo dei romagnoli.
Alle 11.00 di oggi, domenica 27 maggio, al traguardo di Faenza sono giunti 1.6xx atleti (tra cui nove diversabili, il primo dei quali è stato l’altoatesino Rolands Ruepp, che ha raggiunto Faenza sul suo ‘ciclone’ in 4 ore e 35 secondi). Tra loro, riordiamo il primo faentino (Massimo Poggiolini, 20°, in 8:04:39) e il primo fiorentino (Enrico Bartolini, 17°, in 8:04:39), il podista più giovane (il faentino Lorenzo Vignoli, 19 anni, 1.248°, in 14:59:57, e i decani della corsa (39^ presenza): il ‘mitico’ Walter Fagnani, 87 anni, di Verona, 1.343°°, in 15:51:29, e Marco Gelli, 60 anni, di Sesto Fiorentino, 1.5.47°, in 18:01:02; al traguardo anche la decana delle donne (30^ presenze), la padovana Natalina Masiero, 703^, in 12:44:18. Al traguardo, per il terzo anno consecutivo, anche il prete-podista manfredo don Luca Ravaglia (1.615° in 19:21:08), che ha corso il ‘Passatore’ in onore di San Giuseppe.
Promossa ed organizzata dall’Asd 100 Km del Passatore, in collaborazione con le Amministrazioni comunali di Faenza e Firenze, e provinciali di Ravenna e Firenze, il Consorzio Vini di Romagna, la Società del Passatore, l’Uoei, i Comuni di Fiesole, Borgo San Lorenzo, Marradi, Brisighella e la partnershipdi: Banca di Romagna, Banca CR Firenze, Fondazione Banca del Monte Cassa di Risparmio, Camera di Commercio di Ravenna, Coop Adriatica, Friliever-Bracco, Gemos, Moreno Motor Company, Ctf Group e Decathlon, la ‘Firenze-Faenza’ 2012 ha registrato 2.112 iscritti, di cui 2.035 partenti, con 257 donne e 78 podisti di 23 paesi esteri: Albania, Austria, Belgio, Canada, Capoverde, Equador, Finlandia, Francia, Germania, Gran Bretagna, Iran, Kazachistan, Messico, Norvegia, Polonia, Repubblica Ceka, Repubblica di San Marino, Russia, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Stati Uniti e Svizzera.1.256 i tesserati Fidal e 844 gli esordienti.
Positiva, come di consueto, l’organizzazione e l’assistenza agli atleti, garantita da oltre 500 volontari di una quarantina di associazioni e gruppi. Di grande efficacia e puntualità l’assistenza medico-sanitaria, assicurata dal Coordinamento delle Misericordie della Provincia di Firenze (sul versante toscano), dalla Croce Rossa di Faenza e dalla Scuola per operatori sanitari non medici di Faenza (su quello romagnolo). Non sono stati segnalati problemi di rilievo, così come sul fronte della sicurezza, garantita da: Polizia provinciale di Firenze, Polizie municipali di Firenze, Fiesole, Borgo San Lorenzo, Marradi, Brisighella e Faenza, associazione nazionale carabinieri “Cimmarrusti” di Borgo San Lorenzo ed associazioni nazionali carabinieri ed alpini in congedo di Marradi, nonché dal servizio staffetta del Moto club di Faenza.
Segnaliamo, infine, la ‘gran festa’ delle staffette scolastiche, a cui hanno partecipato studenti, insegnanti e genitori dell’istituto comprensivo San Rocco di Faenza (Biforco-Faenza), dei licei Torricelli e Ballardini (Firenze-Faenza) e delle medie di Marradi, Reda e Faenza (la storica ‘50×1.000’, Passo della Colla-Faenza, curata da GiocaFaenza TantiSport).

P.S.: tutte le classifiche della gara (assolute, regionali, ecc.) si possono consultare nei siti: www.sdam.it  e www.100kmdelpassatore.it/classifiche.

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Con TDS corri anche a Natale
19^ PisaMarathon: l’esordiente e l’ultramaratoneta entrano nell’albo d’oro
11° Allenamento di Natale: 1200 al via
Abbigliamento Accessori Calzature
Le calze a righe di Sara Dossena a NY? Ecco dove le puoi comprare
SCOPRI FOCUS E PHOTOCROMATIC, LE LENTI RETINA SHIELD DI SZIOLS
Con le 361° Stratomic…vado un grado oltre