LA LOMBARDIA TRIONFA ANCORA AL BRIXIA MEETING

E’ ancora una volta la Lombardia a vincere il Brixia Meeting 2012. In questa 30ma edizione della splendida manifestazione giovanile dedicata alla categoria allievi/e e organizzata da LG Brixen di Bressanone, la formazione lombarda ha vinto la classifica maschile e quella complessiva davanti al Baden Wuerrtemberg che, guidando quella femminile, è rimasto deluso per la sconfitta. Terza la squadra Slovena. Ad accompagnare i nostri ragazzi anche il Presidente del Comitato Regionale Enzo Campi oltre ai tecnici Graziano Camellini, Sergio Previtali, Giorgio Ripamonti, Bruno Pinzin e Saro Naso. “Siamo veramente molto soddisfatti – commenta il fiduciario tecnico della Lombardia Grazia Vanni- per le prestazioni dei nostri ragazzi in questa bella giornata. Sette le vittorie individuali tra maschi e femmine e molti atleti hanno centrato il loro personale salendo sul podio. E’ davvero un bel gruppo con un forte spirito di squadra. Alcuni di loro sono stati convocati nel 2010 per il Criterium di Cles e nel 2011 per Jesolo e questo dimostra la graduale crescita tecnica di questi atleti sempre presenti ai vertici delle graduatorie regionali”.


Tra le prestazioni meritano un elogio particolare le prove multiple dove Giulia Sportoletti (5 Cerchi Seregno), al primo anno di categoria, con 4978 punti ha centrato il PB (aveva 4935 punti) migliorandosi nei 100hs con 14.59, nell’alto con 1.72 e nei 200 con 26.44 e chiudendo le altre prove con i seguenti parziali: 10.13 nel peso, 5.62 nel lungo, 28.72 nel giavellotto e 2:28.19 negli 800.  Bene anche al maschile dove Luca Dell’Acqua (Cairatese) con 5 PB (11.38 nei 100, 6.65 nel lungo, 52.77 nei 400, 15.03 nei 110hs 3 2:47.59 nei 1000) e le altre prove in 11.25 (peso), 1.76 (alto), 41.18 (giavellotto) si è piazzato terzo con il personale a 5451 punti (precedente 5302). Oro al maschile nei 400 per Andrea Felotti (Cairatese) miglioratosi di un secondo e mezzo con 48.54 (aveva 49.82) con un passaggio ai 200 in 22.5, per Guido Lodetti che ha condotto una coraggiosa gara battendo sul filo il veneto Riccobon in 1:55.19 negli 800, per Pietro Pivotto (Rodengo Saiano) con 22.07 (-.2.7) nei 200 , per Mattia Padovani (Lecco Colombo) nei 1500 con 4:05.49 e per Luca Cacopardo (Estrada) con il PB a 53.21 (aveva 53.94) nei 400hs. Al femminile brave Denise Rega , velocista del GSA Brugherio, prima nei 100 con 12.22 e Irene Morelli (Osa Saronno) che si è ancora migliorata nei 400hs con 1:01.66 (precedente 1:02.17). Da segnalare poi nel peso la prestazione di Ilaria Mezzalira argento con il record personale di 14.30 e nei 2000siepi quella di Alessandro Bussoni (Riccardi) che ha tirato tutta la gara e poi sul traguardo ha dovuto cedere il passo a Patrick del Bayern chiudendo in 6:18.78. 

FONTE FIDAL

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Lahcen Mokraji, sospeso in via cautelare
Notte Blu e Pisa Marathon: le modifiche al traffico
Aperta la 19^ PisaMarathon
Abbigliamento Accessori Calzature
Le calze a righe di Sara Dossena a NY? Ecco dove le puoi comprare
SCOPRI FOCUS E PHOTOCROMATIC, LE LENTI RETINA SHIELD DI SZIOLS
Con le 361° Stratomic…vado un grado oltre