USAIN BOLT DELUDE A OSTRAVA

Era Usain Bolt l’uomo più atteso della serata. Lo aspettavano sul traguardo in 9″70 come aveva dichiarato alla vigilia, come era nelle sue intenzioni. Invece nulla di nulla.
di Cesare Monetti


Bolt è naufragato nelle sue scenette pre-gara. Il giamaicano è parso in difficoltà ed ha vinto con un normale (per gli altri) 10.04 (-0.8), uno scempio per uno come lui. La brutta ombra di quanto aveva fatto il 5 maggio a Kingston, quel 9.82 che comunque ancora oggi è il primato mondiale stagionale. Una partenza orribile, lento  (0.184 tempo di reazione. il più lento della gara ad uscire dai blocchi), impacciato nei primi passi, privo di quella forza esplosiva necessaria. E fin qui può anche starci, Usain non è mai stato un fulmine nei primi 30 metri. Quel che preoccupa e sorprende è che è mancata totalmente la qualità e l’esplosività nella seconda parte di gara dove in genere non ce n’è davvero per nessuno. 


Non è riuscito insomma a cambiare marcia e volare. Ha vinto comunque, certo anche gli altri non hanno brillato. “Dovrò parlare con il mio allenatore, capire cosa non è andato, cosa sta succedendo. La partenza falsa non mi ha innervosito, ma non sono stato me stesso in tutta la gara, non mi sono mai sentito a mio agio” queste le sue parole alla fine del rettilineo.

A difesa di Bolt il fatto che ci sono stati risultati davvero poco brillanti in quasi tutte le gare del Meeting di Ostrava. Forse c’era qualcosa di strano nell’aria. 
Intanto giovedì c’è il Golden Gala di Roma e per Usain sarà la prova del nove per capire se Ostrava è stato solo un episodio oppure la stagione olimpica sta prendendo per lui una brutta piega. Di sicuro per Bolt dopo anche la figuraccia dell’esclusione dalla finale mondiale del 2011 questo 2012 rappresenta un punto cruciale di svolta per la sua carriera. Solo quest’anno vincendo per la seconda volta le Olimpiadi può dimostrare di essere uno degli atleti più forti di tutti i tempi.
Usain Bolt in gara al 51° Golden Spike di Ostrava

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Il 17 dicembre corri con Timing Data Service
E’ tutto pronto per l’11° Allenamento di Natale
Road to Reggio Emilia: i top runner al via della maratona
Abbigliamento Accessori Calzature
Le calze a righe di Sara Dossena a NY? Ecco dove le puoi comprare
SCOPRI FOCUS E PHOTOCROMATIC, LE LENTI RETINA SHIELD DI SZIOLS
Con le 361° Stratomic…vado un grado oltre