GRANDE GIAVELLOTTO – BOLT 10″04 CONTROVENTO

Usain Bolt era l’uomo più atteso del Meeting Golden Spike allo Stadio Viktovice di Ostrava  ma il campione giamaicano non ha brillato particolarmente. E’arrivata sì la sesta vittoria a Ostrava su altrettante partecipazioni ma la sua prova non è stata brillantissima. Ha dovuto rimontare l’ex campione del mondo Kim Collins che aveva preso un certo vantaggio nella prima metà gara.Per la prima vota volta dal 2007 Bolt non ha concluso un 100 metri al di sotto dei 10 secondi. Il 10”04 è lontano dal 9”82 corso a inizio Maggio a Kingston ma la sua prestazione era condizionata da un vento contrario di -0.8 m/s e non deve creare particolari allarmi in vista del Golden Gala dove è atteso al primo scontro stagionale con Asafa Powell e Christophe Lemaitre. Kim Collins, che gareggerà a Roma, ha fatto segnare il secondo posto in 10”19. 
di Diego Sampaolo


E’ la terza volta che Bolt ha vinto a Ostrava sui 100 metri. Le altre vittorie su questa distanza sono state il 9”77 nel 2009 e il 9”91 dello scorso anno. A questi si aggiungono due vittorie sui 200 nel 2006 (20”28)  nel 2008 (19”83) e un successo sui 300 in 30”97.
110 ostacoli maschili: ABATE 13”38 VENTOSO: Il meeting della Repubblica Ceca ha regalato anche un sorriso in chiave italiana grazie all’ostacolista Emanuele Abate che nella seconda serie dei 110 ostacoli è andato vicino al suo record italiano con 13”38. Peccato per il vento a favore di troppo (+2.1 m/s) che non ha permesso la ratifica del risultato anche anche se va detto che spesso troppo vento a favore non è sempre un aiuto per gli ostacolisti. La vittoria nella sua serie è andata allo statunitense Ty Akinns in 13£1. Nella serie A Dexter Faulk ha vinto in 13”13 eguagliando il personale stabilto sempre in questo meeting tre anni fa.  
100 OSTACOLI FEMMINILI: PECCATO PER LA CARAVELLI: Poca gloria per Marzia Caravelli che ha perso il ritmo a metà gara nei 100 ostacoli e non ha concluso la gara. Tiffany Porter ha eguagliato il record del Golden Spike con 12”65 superando per 15 centesimi di secondo Priscilla Lopes Schliep (12”80). Terzo posto posto per Lolo Jones in 12”94.  
400 METRI FEMMINILI: SETTIMA LA PANTERITA – BENE RICHARDS: Libania Grenot ha concluso al  settimo posto in 52”06 nella prima uscita europea sui 400 dopo le due gare di Gainesville (51”19) e in Guadalupa (51”42). Il successo sul giro di pista è andato a Sanya Richards Ross in 50”65.

IL GIAVELLOTTO PARLA CECOIl pubblico di Ostrava ha festeggiato le belle vittorie nel giavellotto dei beniamini di casa Vesely con 86.67 m (prestazione che migliora l’85.40 di Shanghai con ben quattro lanci oltre gli 85.41 metri) e Barbora Spotakova che vince il duello con la campionessa mondiale Mariya Abakumova (seconda con 64.34) con la migliore prestazione mondiale dell’anno e il nuovo record del meeting (67.78, sei centimetri meglio rispetto al record dello stadio di Christina Obergfoll). In ripresa il campione olimpico Andreas Thorkildsen che si migliora rispetto a Shanghai portandosi a 84.78.

MARTELLO FEMMINILE:  GRANDI HEIDLER E PARS: Nel prologo del martello disputato Giovedì regala grande spettacolo la gara femminile dove La primatista del mondo Betty Heidler ha realizzato la migliore misura dell’anno e la seconda prestazione della sua carriera con 78.07 rspondendo al quinto lancio la cinese Zhang Wenxiu che poco prima aveva firmato il record asiatco con 76.99. Migliore prestazione mondiale dell’anno anche nella gara maschile dove l’ungherese Kristian Pars fa volare il martello alla misura di 82.28 con la quale batte il giovane polacco Fajdek, per la prima volta oltre gli 80 metri con 80.36.   
LANCIO DEL PESO MASCHILE: ARMSTRONG 21.28: Il canadese Dylan Armstrong ha conquistato il successo in una bella gara di peso con la misura di 21.28 (con un secondo miglior tentativo a 21.20). Tomas Majewski supera i 21 metri con 21.01 m.

400 METRI MASCHILI: Vittoria facile per Lashawn Merritt in 45”13. Lo junior Luguelin Santos precede il campione mondiale indoor Nery Brenes per la seconda posizione in 45”74.
200 METRI MASCHILI: Wallace Spearmon ha conquistato il successo in 20”14 continuando la sua ottima stagione iniziata con un 19”95 ma lo statunitense è stato impegnato fino a 50 metri dalla fine dal giamaicano Marvi Anderson (20”41).
SALTO CON L’ASTA MASCHILE: 5.90 DI LAVILLENIE: Renaud Lavillenie, campione europeo indoor e outdoor e iridato indoor a Istanbul, ha debuttato con un bel 5.90 e sarà sulla pedana dell’Olimpico di Roma Giovedì prossimo. In una gara condizionata dal vento Lavillenie ha iniziato la gara a 5.78 che ha centrato al secondo tentativo, poi ha realizzato la migliore prestazione mondiale a 5.83 prima di chiedere ai giudici di elevare l’asticella a 5.90 che ha superato alla terza prova.
200 METRI FEMMINILI: CAMPBELL MANCA IL RECORD DELLA KRATOCHVILOVA: Veronica Campbell trionfa sui 200 metri in 22”38 con leggero vento contrario. Mancando il record del meeting di Jarmila Kratochvilova (22”07)
800 METRI MASCHILI: BENE KSZCZOT: Negli 800 metri privi di David Rudisha ha brillato la stella del giovane campione europeo indoor Adam Kszczot che ha fatto sua la gara con un eccellente 1’44”90.
3000 metri maschili: FACILE KOECH 7’37”14: Il diciottenne keniano Isiah Koech, quarto ai mondiali di Daegu sui 5000 metri, ha conquistato una facile vittoria in 7’37”14. A sorpresa Cornelius Kangogo si è imposto nella lotta per il secondo posto in 7’39”73 davanti al britannico Andy Baddeley (7’39”86)
800 metri femminili: JELIMO BATTE SEMENYA: La gara era stata annunciata come la sfida tra la campionessa olimpica Pamela Jelimo e  la campionessa mondiale di Berlino 2009 Caster Semenya ma non c’è stata gara. La Jelimo non ha avuto opposizione vincendo agevolmente in 1’58”48, mentre la Semenya, rimasta molto indietro dopo il primo giro, ha iniziato la rimonta e ha acciuffato il secondo posto in 2’00”80.

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
SORRENTO-POSITANO COAST TO COAST 2017: SCOPRI LE PROMOZIONI PER LE SOCIETÀ
PISAMARATHON PER TUTTI: 42, 21, 14, 7 e 3 km
AGSM VERONAMARATHON 2017: LA BASILICA DI SAN ZENO SULLA MEDAGLIA
Abbigliamento Accessori Calzature
ASICS LANCIA IL ‘SODDISFATTI O RIMBORSATI’
NUOVA COLLEZIONE MIZUNO PER IL TRAIL
LA TECNOLOGIA VIBRAM AI PIEDI DEL BIANCO