PODISTA ITALIANO DECEDUTO DOPO LA MARATONA DI RIGA

Aggiungi didascalia

Il podista italiano deceduto dopo la maratona di Riga era stato traportato all’Ospedale Stradiņa

Dopo la corsa 11 persone sono state ricoverate allo Stradiņa slimnīca. Uno di loro si trova ancora nel reparto di terapia intensiva.



Il podista italiano deceduto durante la maratona di Riga di domenica scorsa, Vincenzo Viggiano, dopo i soccorsi lungo il percorso era stato trasportato all’Ospedale Stradiņa di Riga (Stradiņa slimnīca).
L’ Ospedale Stradiņa di Riga è il principale policlinico della capitale lettone, e si trova in Pilsoņu iela 13,  dalla parte opposta della Daugava rispetto al centro cittadino nella zona di Pardaugava, dove pure era previsto il passaggio della maratona dei 42 km.
Le scarne informazioni che ha dato l’agenzia BNS sostengono che i soccorsi sono giunti rapidamente e il podista italiano è stato traportato con urgenza in ospedale.
La stessa agenzia BNS ha fatto sapere che i medici dell’ospedale in cui è stato ricoverato Viggiano non si sono sbilanciati sulle effettive cause della morte, sostenendo la necessità di “tiesu medicīniskās ekspertīzes”, esami medici giudiziari per accertare le reali cause del decesso.
Il primario del reparto di terapia intensiva e rianimazione dell’Ospedale Stradiņa Pēteris Ošs ha dichiarato che ieri dopo la maratona sono giunti in clinica 11 persone, di cui uno, un giovane ragazzo, ancora in terapia intensiva.
Fonte Balticanews

Lascia un commento

Freelifenergy
Il recupero e la regola delle 4 R
Utilizzare la menta per combattere il caldo e migliorare la performance
Come combattere il caldo e incrementare la prestazione negli sport di endurance
#pastaparty
#pastaparty è con Jhay per Huawei Venicemarathon Runtoday VIP
Stefano Baldini, 15 anni fa l’ORO olimpico ad Atene. Video
#Pastaparty intervista Costantin Bostan: in stampelle sulle strade del Passatore. E non solo!