DIAMOND LEAGUE SHANGHAI: I MOMENTI DA NON PERDERE

Veronica Campbell Brown, Steve Hooker, Andreas
Thorkildsen e Su Bingtian alla conferenza stampa

Saranno tante le sfide che infiammeranno la tappa della Samsung Diamond League di Shanghai in programma Sabato pomeriggio (in diretta su Rai Sport 1 dalle 14 alle 16).
di Diego Sampaolo

Presentiamo ora i dieci momenti da non perdere del meeting di Shanghai e le sfide più intriganti:

110 ostacoli maschili: LIU XIANG CONTRO MERRITT, RICHARDSON E OLIVER: Senza dubbio i fari saranno puntati sull’idolo del pubblico cinese Liu Xiang. Il campione olimpico di Atene 2004 difenderà il successo della scorsa edizione in 13”07 nella sua seconda gara stagionale all’aperto dopo l’ottimo debutto al meeting di Kakasaki dove ha corso in 13”09 in condizioni climatiche difficili. I 110 ostacoli chiuderanno anche quest’anno il meeting della megalopoli cinese dove cresce l’attesa per la sfida tra il campione di Shanghai e gli statunitensi Aries Merritt, Jason Richardson e David Oliver. Merritt, campione del mondo indoor quest’inverno a Istanbul, è l’uomo del momento in virtù della migliore prestazione mondiale stagionale (13”03 corroborata anche dal 12”99 ventoso in batteria nella riunione di inizio stagione a Fayetteville. Si rivelò nel 2004 vincendo il titolo mondiale juniores a Grosseto 2004. Richardson, campione del mondo da allievo nei 110 e 400 ostacoli, è esploso lo scorso anno vincendo il titolo mondiale a Daegu battendo proprio Liu Xiang. Oliver è stato l’uomo della stagione del 2010 quando vinse 15 gare su 15 e in particolare il meeting di Shanghai.


200 metri femminili: CAMPBELL CONTRO JETER: Sarà la prima sfida tra la due volte campionessa olimpica e iridata dei 200 metri Veronica Campbell-Brown e la campionessa mondiale dei 100 metri Carmelita Jeter che rinnoveranno il duello dell’anno scorso quando la giamaicana conquistò il successo per tre centesimi in 10”92. Ai mondiali dello scorso anno la Campbell trionfò per la prima volta ai mondiali sui 200 metri in 22”22 davanti alla statunitense. Il primato stagionale (22”31) stabilito negli Stati Uniti dalla Jeter sembra in pericolo. La pista di Shanghai porta fortuna alla statunitense che nel 2009 realizzò la seconda migliore prestazione mondiale di sempre sui 100 metri con 10”64.
La Campbell-Brown è stata battuta settimana scorsa sui 100 metri da Allyson Felix nel primo meeting della Diamond League a Doha. “Sono eccitata per questa stagione. Allyson sta facendo molto bene e ha dimostrato a Doha di essere già in grande forma. Se Allyson deciderà di puntare sui 100 e sui 200 metri in questa stagione sarò pronta alla sfida. Nelle ultime settimane sto lavorando molto sui 100 metri per essere pronta per i Trials Giamaicani. E’ difficile prevedere quello che succederà in questa stagione ma sono sicura che tutte saranno in forma e le velociste giamaicane saranno pronte. La lotta per le medaglie non sarà una questione solo tra Stati Uniti e Giamaica”, ha detto la Campbell Brown alla conferenza stampa di presentazione.


100 metri maschili: 77° CENTO SOTTO I 10 SECONDI PER POWELL ?: Asafa Powell cercherà di rivincere per il secondo anno consecutivo a Shanghai dove lo scorso anno ebbe la meglio in 9”95. Pur perdendo di un centesimo di secondo da Justin Gatlin a Doha,  il campione giamaicano ha realizzato il suo 76° tempo sotto i 10 secondi della sua ormai lunga carriera. Sulla pista cinese troverà nuovamente i compagni di allenamento Nesta Carter (vice campione mondiale indoor sui 60 metri a Istanbul) e Michael Frater e lo statunitense Michael Rodgers. C’è curiosità per il velocista cinese Su Bingtian che ha vinto al meeting di Kawasaki in 10”04 ventoso battendo Mike Rodgers e Kim Collins.  


5000 metri maschili: BEKELE IN CERCA DI RIVINCITE: Kenenisa Bekele cercherà di riscattare il settimo posto di Doha sui 3000 metri in una rivincita contro il vincitore della gara del Qatar Augustine Choge, uno degli uomini più in forma del momento nel 2012 che lo ha visto vincere la medaglia d’argento ai mondiali indoor di Istanbul. Da seguire anche gli etiopi Gebremeskel e Alamirew Yenew e il kenyano Vincent Chepkok in una gara che si preannuncia veloce.


Salto triplo maschile: TAYLOR-IDOWU-CLAYE: Primo scontro stagionale tra i tre medagliati dei mondiali di Daegu. Sarà uno scontro generazionale tra i giovani statunitensi Taylor e Claye, rispettivamente campioni del mondo outdoor e indoor in carica e l’esperto britannico Idowu che sta preparando i Giochi di Londra che si svolgeranno a pochi chilometri da casa sua. Occhio alla cavalletta Taylor che a Daegu si impose con un fantastico salto da 17.96 m. Claye ha vinto ai Mondiali Indoor di Istanbul con 17.70 per sette centimetri su Taylor.


Lancio del giavellotto maschile: THORKILDSEN- DE ZORDO – PITKAMAKI: Rivincita degli ultimi mondiali di Daegu tra il campione del mondo Matthias De Zordo e il doppio campione olimpico Andreas Thorkildsen. In Corea De Zordo sorprese il norvegese in non perfette condizioni fisiche. De Zordo ha debuttato con una misura inferiore agli 80 metri al meeting di Daegu di Mercoledì ma era solo la prima gara che culminerà con gli Europei di Helsinki e le Olimpiadi di Londra. Da seguire anche il finlandese Tero Pitkamaki (campione del mondo a Osaka 2007), reduce da una stagione 2011 condizionata da un infortunio.
“Sarà una grande sfida e non vedo l’ora di affrontare Matthias. Sta facendo molto bene. Ha fatto grandi cose agli Europei dove è arrivato secondo e ai Mondiali dove ha conquistato la medaglia d’oro. Non si sa mai cosa può succedere in gara ma spero di poter lanciare 85 metri”, ha detto Thorkildsen


Lancio del peso maschile: SCONTRO TRA GIGANTI: Scontro tra i giganti statunitensi Ryan Whiting (campione del mondo indoor a Istanbul), Christian Cantwell (oro mondiale a Berlino), Reese Hoffa (oro a Osaka 2007) e il vice campione del mondo canadese Dylan Armstrong.  


1500 metri femminili: GENZEBE DIBABA CERCA IL GRANDE TEMPO: La stella sarà la giovane etiope Genzebe Dibaba (sorella di Tirunesh e Ejegayehu e cugina della campionessa olimpica dei 10000 metri Derartu Tulu) che nel corso della stagione indoor ha vinto il titolo mondiale a Istanbul e ha realizzato la quinta migliore prestazione mondiale di sempre sulla distanza. L’obiettivo potrebbe essere un tempo sotto i 4 minuti


800 metri maschili: ASBEL KIPROP ACCORCIA LA DISTANZA: Asbel Kiprop, campione olimpico e mondiale dei 1500, sarà al via sugli 800 metri dove lo scorso anno realizzò un eccellente 1’43”15. Settimana scorsa é sceso per la prima volta nella sua carriera sotto i 3’30” sui 1500 metri con 3’29″78 al meeting di Doha. Il principale rivale dovrebbe essere il campione europeo Marcin Lewandowski. 


400 ostacoli maschili: MONTSHO CONTRO WILLIAMS: Amantle Montsho ha vissuto un 2011 da incornicare con il primo storico titolo mondiale per il suo Botswana e il successo nella Diamond League. La Montsho, che ha debuttato con 50”52 a Kawasaki, sfiderà la giamaicana Novelene Williams, che al meeting di Kingston ha battuto Sanya Richards Ross con il tempo di 49”99, miglior tempo mondiale dell’anno.


Il resto del meeting:
Gli altri momenti più interessanti saranno il salto in alto femminile con la campionessa mondiale indoor Chaunte Lowe, già salita a 2 metri in questa stagione, i 400 ostacoli maschili con la sfida tra il campione mondiale del 2005 Bershawn Jackson e il doppio oro olimpico Angelo Taylor. Jackson ha già corso in 48”20 mentre Taylor ha corso settimana scorsa i 400 metri piani in 44”97 al meeting di Doha. Occhio anche ai 3000 siepi femminili con Milcah Chemos, bronzo mondiale a Daegu e dominatrice della Diamond League 2011. Steve Hooker torna sulla pedana del salto con l’asta a grandi livelli dopo un periodo difficile in seguito a una serie di infortuni. L’australiano, campione olimpico a Pechino 2008 e a Berlino 2009 (quando riuscì a vincere nonostante un problema fisico), sta tornando a buoni livelli settimana scorsa come testimoniato dal 5.72 realizzato recentemente a Perth e troverà in pedana i tedeschi Malte Mohr e Bjorn Otto.
“Ho avuto tanti problemi dalla fine del 2010 e a Daegu non sono arrivato pronto. Da Gennaio sto lavorando bene. Lavillenie e Otto stanno facendo molto bene. Il salto con l’asta sarà molto competitivo quest’anno con tanti atleti in grado di vincere una medaglia. La lotta per il podio dipenderà dalla forma nel giorno della finale.”

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Con TDS corri anche a Natale
19^ PisaMarathon: l’esordiente e l’ultramaratoneta entrano nell’albo d’oro
11° Allenamento di Natale: 1200 al via
Abbigliamento Accessori Calzature
Le calze a righe di Sara Dossena a NY? Ecco dove le puoi comprare
SCOPRI FOCUS E PHOTOCROMATIC, LE LENTI RETINA SHIELD DI SZIOLS
Con le 361° Stratomic…vado un grado oltre