UN SUCCESSO PER LA 40° EDIZIONE DELLA GUARDA FIRENZE

E’ stata un successo l’edizione numero 40 della Guarda Firenze organizzata dalla Firenze Marathon col contributo dell’Atletica Firenze Marathon, con l’Alto Patronato del Ministero della Pubblica Istruzione e dell’assessorato all’educazione, incentrata sulla figura di Amerigo Vespucci, nell’anno in cui si celebrano i 500 anni dalla morte.

Sono stati circa 2300 i partenti nella prova di 10 chilometri (furono circa 1800 lo scorso anno) e poco meno di 600 (dei circa 1300 iscritti, molti forse hanno temuto le previsioni meteo avverse) nella prova dei ragazzi delle scuole.

La gara è andata in scena, nemmeno sfiorata dalla pioggia, nell’ambito delle manifestazioni della Notte Blu organizzata dal Comune di Firenze in occasione di “Firenze Città europea dello sport 2012”.
Primo al traguardo sul percorso di 10 chilometri, tra circa 1800 podisti al via, il keniano dell’Atletica Futura di Figline, Abraham Talam, la scorsa settimana vincitore della maratona di Cagliari, che ha coperto il tracciato (che si è snodato attraverso il centro storico di Firenze per transitare sul viale dei Colli, toccare Piazzale Michelangelo e ritorno) in 33’58”. Al secondo posto il vigile urbano fiorentino portacolori del GS Il Fiorino, Alessio Ranfagni, col tempo di 35’01”. Al terzo posto, arrivati insieme, Ridha Bouzid (primo della categoria Veterani) della Nuova Atletica Lastra e Andrea Franchini del Gs Maiano; quinto Luca Lastraioli dell’Atletica Castello.
Tra le donne successo per la fiorentina della Corradini Rubiera, Gloria Marconi, lo scorso novembre terza alla Firenze Marathon, che ha coperto il tracciato in 37’14”. Al secondo posto la pratese Sara Colzi, calciatrice in forza al Valdarno di Castelfranco di Sotto proprio domenica scorsa neopromosso in serie A2 e tesserata per l’Atletica Firenze Marathon, che ha chiuso col tempo di 41’52”. Ha preceduto Barbara Dorè, della Nuova Atletica Lastra, Linda Colligiani della Palestra 0 Positivo e canoista per la Comunali Firenze, e Maria De Lurdes Montano delle Panche Castelquarto.
Poker di Assessori e Vip al via
Il Comune di Firenze anche quest’anno si è dimostrato vicino all’organizzazione, non solo per il concorso nelle scuole ma anche per la presenza degli uomini e delle donne delle istituzioni cittadine. Il vicesindaco e assessore allo sport Dario Nardella ha dato il via alla corsa e ha preso parte alla Mini Guarda Firenze di 3 km riservata alle famiglie agli studenti delle scuole, così come l’assessore all’educazione Rosa Maria Di Giorgi, l’assessore al welfare Stefania Saccardi, l’assessore all’università, ricerca e turismo Cristina Giachi. Non ha preso parte alla prova sui 10 km come lo scorso anno il presidente del Coni provinciale e del Consiglio comunale Eugenio Giani, fermato da una piccola indisposizione in settimana e da un altro impegno, ma non è mancato alle premiazioni. Distolto invece da un impegno istituzionale il sindaco Matteo Renzi, anche lui lo scorso anno in gara sui 10 km.
Il ritorno di Lucherini
La Guarda Firenze ha visto anche il ritorno del fiorentino Alberto Lucherini, vincitore della maratona di Firenze nelle edizioni 1989 e 1991: insieme a Fulvio Massini, direttore tecnico del comitato organizzatore, ha fatto da pace-maker all’andatura di 5 minuti al chilometro.
La Ginky per le scuole
Per quanto riguarda la Ginky di 3 chilometri riservata agli studenti ha vinto Diego Silva Algewattage, 14 anni, della Giovanni Pascoli tesserato per l’Atletica Firenze Marathon, davanti a Giacomo Innocenti della Lavagnini e Davide Affortunati della Pestalozzi.
Tra le ragazze prima Sara Napoli, 10 anni, della La Pira, davanti a Savannah Culpepper della International School of Florence, e a Cecilia Margherio della Carducci-Dino Compagni. Per quanto riguarda le scuole, prima per numero di iscritti (84) la Pio X Artigianelli, seguita dalla La Pira (44) e dalla Giotto (35).
Le Curiosità
Senza sbavature l’organizzazione della Firenze Marathon e dell’Atletica Firenze Marathon; prezioso il contributo della Polizia Municipale. A tutti i partecipanti, dopo la corsa, è stata regalata una maglietta disegnata dall’artista Luana Lapi e altri premi in materiale sportivo.
Erano presenti e si sono esibiti i Bandierai degli Uffizi; presenti anche i donatori di sangue della Fratres a lanciare il messaggio che da parte degli sportivi la donazione del sangue è particolarmente gradita; l’Esercito e la Protezione Civile ha fatto da supporto, così come i giudici della Uisp e gli oltre 500 volontari lungo il percorso delle varie associazioni da sempre vicine al’organizzazione della Firenze Marathon.
E’ stato un successo anche l’evento collaterale di sabato 12 all’interno del Parco dell’Albereta a Firenze dove si è tenuto il secondo appuntamento di corsa Run&Health, un’attività completamente gratuita rivolta a tutti coloro che, attenti alla propria salute, amano svolgere attività fisica all’aria aperta. I podisti, i genitori e i ragazzi hanno beneficiato dei consigli su jogging, stretching e consigli alimentari da parte di Fulvio Massini e della dietista Laura Masciullo.
E fra due settimane si replica con la DeeJay Teen, prossimo appuntamento organizzativo a cura di Firenze Marathon.

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
CORRIPAVIA ‘Special Edition’: Quante novità per domenica
CONTINUA IL VIAGGIO DI ANNA VERSO LA HUAWEI VENICEMARATHON 2017: RAGGIUNTI I 30K
SORRENTO-POSITANO COAST TO COAST 2017: SCOPRI LE PROMOZIONI PER LE SOCIETÀ
Abbigliamento Accessori Calzature
NUOVE ADIDAS ULTRABOOST ALL TERRAIN: TRASFORMA L’AUTUNNO NEL TUO ELEMENTO
ASICS LANCIA IL ‘SODDISFATTI O RIMBORSATI’
NUOVA COLLEZIONE MIZUNO PER IL TRAIL