RUDISHA: “VOGLIO SUPERARE MIO PADRE ALLE OLIMPIADI”

Giornata di vigilia a Doha dove domani sera scatterà la terza edizione della Samsung Diamond League in un anno importante per l’atletica che porterà ai Giochi Olimpici di Londra. Per tanti campioni Doha sarà il primo grande test in vista dell’appuntamento olimpico.
Una delle stelle del meeting del Golfo Persico sarà David Rudisha che correrà il suo secondo 800 metri della stagione dopo la gara d’assaggio a Melbourne a inizio Marzo dove fermò il cronometro in 1’44”33, attualmente migliore prestazione dell’anno.

di Diego Sampaolo

Alla vigilia del meeting di Doha è venuta a mancare la grande sfida tra Rudisha il giovane etiope Mohamed Aman che alla Notturna di Milano nello scorso Settembre spezzò l’imbattibilità di Rudisha che durava da 34 gare. Nella gara di Doha Rudisha troverà come avversario principale il connazionale Alfred Kirwa Yego, campione del mondo a Osaka 2007 e bronzo olimpico a Pechino 2008, David Mutua e Richard Kiplagat e i britannici Michael Rimmer e Andrei Osagie.

Nelle passate edizioni del meeting di Doha Rudisha ha collezionato due vittorie nel 2008 (1’44”36) e nel 2010 (1’43”00) e un quarto posto in 1’44”78 mentre ha saltato l’ultima edizione per infortunio.
“Non vedo l’ora della gara di domani. Non devo dare nulla per scontato. So che sarà una gara difficile con avversari di talento”
Rudisha sogna di poter superare il padre Daniel, che ai Giochi Olimpici 1968 a Città del Messico vinse la medaglia d’argento nella staffetta 4×400 correndo la staffetta del miglio.
“Voglio vincere l’oro olimpico a Londra e poter dire a mio padre: “Ho fatto meglio di te. Mio padre vinse una medaglia alle Olimpiadi e sono cresciuto nel mito delle Olimpiadi”, ha detto Rudisha alla conferenza stampa.
L’intenzione di Rudisha di correre la 4×400 alle Olimpiadi apre l’allettante prospettiva di un’inedita sfida tra il re degli 800 Rudisha e Usain Bolt che quest’inverno dichiarò l’intenzione di disputare la 4×400 ai Giochi di Londra. In realtà bisognerà vedere se Bolt riuscirà a correre la staffetta 4×400 il giorno dopo aver disputato la finale dei 200 metri fissata in calendario il 9 Agosto.
“Sarebbe bello per lo sport e divertente poter correre contro Bolt. Per i fans sarebbe semplicemente fantastico. Sono curioso di vedere cosa potrebbe succedere anche se temo che arriveremo entrambi stanchi dopo le gare individuali”.  

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Con TDS corri anche a Natale
19^ PisaMarathon: l’esordiente e l’ultramaratoneta entrano nell’albo d’oro
11° Allenamento di Natale: 1200 al via
Abbigliamento Accessori Calzature
Le calze a righe di Sara Dossena a NY? Ecco dove le puoi comprare
SCOPRI FOCUS E PHOTOCROMATIC, LE LENTI RETINA SHIELD DI SZIOLS
Con le 361° Stratomic…vado un grado oltre