LONDON MARATHON: duello Keitany-Kiplagat in campo femminile

ATLETICAWEEK UNICO MEDIA ITALIANO UFFICIALMENTE ACCREDITATO ALLA MARATONA DI LONDRA!!!

Si annuncia anche per quest anno ma gara incredibile quella londinese e per il primo anno saremo media ufficiale accreditato all evento.
I numeri per parlare di una gara straordinaria ci sono tutti e i 40mila che stanno affollando l’immenso Expo per ritirare il proprio pettorale lo dimostrano,e i nostri italiani si fanno già notare con una ennesima partecipazione massiccia.

Eravamo ieri alla conferenza stampa di presentazione dei campioni e la gara delle donne si annuncia a dir poco stratosferica.
Sembrerebbe una gara di facile lettura visto i valori ben definiti delle atlete in gara:dalle voci che abbiamo raccolto qui in sala stampa,il duello dovrebbe essere tra Mary Keitany e Florence Kiplagat già vincitrice in Italia della RomaOstia in fine febbraio.
Entrambe le ragazze sono seguite da coach italiani e sapere la condizione delle due atlete ci e’ risultato facile.
“Mary sta decisamente bene ed e’ pronta per la una gara che si correra’ su tempi intorno alle 2h20 se non decisamente sotto” così ci racconta il suo coach Gabriele Nicola “ha capito l errore di new york e la sua gara sara’ alla ricerca della conferma di quanto buono dimostrato lo scorso anno proprio nell’anno olimpico”.
“La condizione di Florence e’ quella che ci aspettavamo per questa gara” dice Renato Canova “Sara’ gara veloce e i tempi della gara femminile saranno veloci visto anche la presenza della keniana Joyce Chepkirui come pacers per i primi 27km (una atleta già capace di correre in 67’03 nella mezza) che lancerà la competizione su ritmi decisamente forti per tante atlete.In teoria dovrebbe poi essere un affare a due tra Florence e Mary che dopo il 30 si dovrebbero giocare la gara con schemi tattici diversi in base alle caratteristiche dei singoli atleti.”
Parlare di possibili rivali o outsider per le due ci viene un po’ difficile ma vorremmo comunque dire il nome della campionessa Edna kiplagat campionessa del mondo in carica e quella Lucy kabuu che in gennaio aveva già corso in 2h19 all’esordio sulla distanza.
Anche le tante etiopi presenti dovranno correre forte per gli ultimo posto nella loro formazione per le olimpiadi:curiosi di vedere quindi se la Dibaba si dimostrerà una vera maratoneta.
Gara delle europee che vedrà la rumena dita e la russa abitova come le migliori accreditate con la svedese andersson assolutamente da non scordare.

Colori italiani che saranno difesi da Nadia Ejjafini,chiamata nella gara londinese a dare prova di efficienza per confermare il buon risultato cronometrico dello scorso autunno quando aveva raggiunto la qualificazione olimpica.Una situazione,quella della maratona azzurra,che per la prima volta ci regala problemi di abbondanza.

Dal nostro inviato Alberto Stretti

Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Federica Dal Rì conquista il tricolore e l’Agsm Veronamarathon
EKIRUN 2017 PER IL TERZO ANNO IL SOL LEVANTE ILLUMINA MILANO
TUTTE LE GARE FIRMATE TDS DI DOMENICA 19 NOVEMBRE
Abbigliamento Accessori Calzature
SCOPRI FOCUS E PHOTOCROMATIC, LE LENTI RETINA SHIELD DI SZIOLS
Con le 361° Stratomic…vado un grado oltre
BV SPORT sbarca nelle OCR, le gare di corsa a ostacoli