MONDO: AL VIA LE GRANDI MARATONE DI APRILE

Boston:

Un anno dopo le migliori prestazioni mai realizzate in una maratona, il 2h03’02” di Geoffrey Mutai e il 2h03’06” di Moses Mosop, la 42km del Massachusetts torna con un “élite field” ancora di grande rilievo: lunedì 16 aprile saranno al via a Boston, in campo maschile, lo stesso Mutai, gli etiopiGebremariam (quarto l’anno scorso in 2h04’53”) e Tola (pettorine numero uno, due e tre nell’ordine), e l’agguerrito gruppo di kenyani

composto da Bernard Kipyego KipropMathew KisorioWilson ChebetRobert Kiprono CheruiyotLaban e Wesley KorirLevi MateboPeter Kamais,Josphat NdambiriDickson Chumba e David Barmasai. Gran cast, ugualmente, sul versante femminile, con la vincitrice dell’anno scorso Caroline Kilel (con le altre kenyane Agnes Kiprop,CheropRotichRita Jeptoo e Rono) e le etiopi Firehiwot Dado (due volte prima a Roma), Daska,Deba Kasim.
Rotterdam: Mosop per il primato, Valeria Straneo al via
Rotterdam: molti i nomi di primo piano, a iniziare da quello di Moses Mosop, che con Sammy Kitwara (al debutto nella maratona), Peter Kirui e gli etiopi Adhane e Feleke compone il quintetto dei nomi-top al via della classica olandese di domenica prossima. Conzidioni climatiche permettendo, Mosop cercherà di avvicinare il primato del mondo di Patrick Makau (2h03’38”). Occhio ai debuttantiTilahun Regassa e Lelisa Desisa, etiopi e mine vaganti tra i favoriti. In campo femminile, oltre alle africane di grido (nella fattispecie le etiopi Tadesse, Hasen e Gelana) c’è l’alessandrina Valeria Straneo (2h26’33”, terzo tempo tra le iscritte, migliore tra le europee).
La maratona di Parigi
Domenica 15 aprile al via il vincitore uscente Benjamin Kiptoo Kolum, e i connazionali Eric NdiemaAlbert Matebor e Stanley Biwott. Per i francesi, in gara Abdellatif Meftah. C’è anche il quasi 40enne Ramaala, ex-re di New York. Nella gara femminile spiccano i nomi delle etiopiKebebush e Beyene, ma occhio alla kenyana Mumbi. Si corre anche a Vienna: iscritti i kenyaniJohn KiprotichGilbert KirwaLuke KibetHenry Sugut e i favoriti Gilbert Yegon e Patrick Ivuti. Tra le donne interessante debutto di Pauline Njeri. Il panorama è ricchissimo, sono attesi risultati di primo piano, e non è finita. Il 22 si corre a Londra, dove si prevedono prestazioni “monstre”.



News tratta da Fidal.it – Marco Buccellato


Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Sara Dossena contro tutti alla “stra”. L’Eden della corsa è a Livigno
Napoli running vuole te: Diventa volontario (e porta un amico)
Mondiali 100km, il ct Paolo Germanetto: “Niente donne e solo 5 uomini perchè…”
Abbigliamento Accessori Calzature
La terra è diventata più soffice grazie al sistema di ammortizzaizone DNA Loft delle nuove Ghost 11
MIZUNO PRESENTA LA NUOVA COLEZIONE TRAIL RUNNING.
Con le Glycerin 16 Brooks presenta la nuova tecnologia DNA LOFT, per un esperienza di corsa più morbida.
#pastaparty
Cagliari Urban Trail, emozionante da vedere e da vivere
Maratona di Torino, un appuntamento imperdibile
Il 18 dicembre Pisa Marathon compie 20 anni