A MILANO GLI SCUDETTI TRICOLORI DI CROSS

Entrambi a Milano gli scudetti dei Campionati Italiani di Società di corsa campestre 2012. Questo è il verdetto della lunga giornata di gare disputata oggi a Correggio (RE) e che ha visto imporsi, nel computo complessivo delle varie classifiche a squadre, la Camelot (230 punti e quest’anno già campione di società indoor) su Runner Team 99 (230 punti, ma seconde per differenza piazzamenti) e Running Club Futura (225) in campo femminile e il CUS Pro Patria Milano (218 punti) davanti a La Fratellanza Modena 1874 (207) e Brugnera Friulintagli (204) tra gli uomini. Rappresenteranno, invece, l’Italia anche il prossimo anno in Coppa Campioni la formazione maschile delle Fiamme Gialle e le donne dell’Esercito, oggi vincitori del cross lungo. A livello individuale da evidenziare la prestazione del veterano azzurro delle campestri, Gabriele De Nard, quinto assoluto (29:50) e il migliore dei finanzieri sui 10km. Prime quattro posizioni monopolizzate dal Kenya a partire dal vincitore William Kibor (GP Parco Alpi Apuane/29:09) seguito dai connazionali Solomon Kirwa Yego (La Fratellanza Modena 1874/29:10), Abraham Kipkemei (Atl. Futura/29:20) e Peter Bii (Athletic Terni/29:48).
Gabriele De Nard, Giovanni Gualdi e Daniele Caimmi (foto Colombo/FIDAL)

Gabriele De Nard, Giovanni Gualdi e Daniele Caimmi (foto Colombo/FIDAL)
A rinforzare la leadership delle Fiamme Gialle ci hanno, quindi, pensato il tricolore assoluto di maratona Giovanni Gualdi (11°/30:17), il siepista Patrick Nasti (12°/30:29) e il maratoneta Daniele Caimmi (13°/30:31). “Sarebbe stato meglio fare doppietta con il corto – commenta il capitano gialloverde De Nard – ma questa vittoria e questo settimo titolo consecutivo nel lungo, li dedichiamo tutti ad nostro grande compagno di squadra che non c’è più, Mimmo Caliandro. Lui sarà sempre con noi. Il percorso personalmente oggi mi è piaciuto, movimentato da diverse curve, ma comunque molto veloce. A 36 anni per me è sempre una gran bella soddisfazione raggiungere risultati come questi. Ora ancora tre appuntamenti per chiudere la stagione del cross, Lanciano, la Cinque Mulini e Alà dei Sardi”. Sul podio per team dei 10km secondo posto per l’Athletic Terni(44) e tezo per l’Esercito (56) con il miglior piazzamento firmato da Giammarco Buttazzo (14°/30:40).
La prova femminile è, invece, in parte vissuta della sfida tra le maratonete Nadia Ejjafini e Valeria Straneo, leggasi anche Esercito contro Runner Team 99.
Valeria Straneo, Nadia Ejjafini ed Elena Romagnolo (foto Colombo/FIDAL)

Valeria Straneo, Nadia Ejjafini ed Elena Romagnolo (foto Colombo/FIDAL)
Le due maratonete, in lizza per un posto in azzurro sui 42,195km dell’Olimpiade di Londra, non ci mettono troppo, per iniziativa dell’italo-marocchina, a sganciare il resto del gruppo. Sembra, però, averne di più proprio la Ejjafini, mentre la Straneo dopo un paio di giri inizia a perdere progressivamente terreno rispetto all’ex compagna di club che prosegue lanciatissima e imperterrita per la sua strada. Intanto dietro non se ne sta certo a guardare la primatista nazionale dei 3000 siepi, Elena Romagnolo (Esercito) che rimane saldamente in scia alle prime due. La Ejjafini è ormai imprendibile e si aggiudica la prova nel tempo di 19:26, con la Straneo in ritardo di quasi mezzo minuto (19:58). Terza è proprio la Romagnolo (20:08) che conferma la condizione in ascesa. “Dopo il quarto posto agli Europei di cross – dichiara la Ejjafini – è stato tutto un crescendo per me. Adesso si prosegue. Domani parto per quattro settimane in altura ad Ifrane in Marocco. Il 25 marzo correrò la Mezza di Lisbona in preparazione dell’impegno del 22 aprile alla maratona di Londra”. “Ho subito cercato di seguire Nadia – racconta la Straneo, reduce dal brillante 1h07:46 tricolore sui 21,097km della RomaOstia – ma gli ultimi due giri oggi ho fatto fatica. Prossimo settimana penso di correre la Mezza delle Due Perle, come test a ritmo maratona, e poi il 25 marzo la Stramilano”. Esercito, quindi, primo a squadre (11 punti) davanti a Runner Team 99 (18) e Running Club Futura (33).

Fonte Fidal

File allegati:
– RISULTATI/Results
– Le FOTO/Photos


Lascia un commento

Attualità Cross Eventi Interviste&Personaggi Trail Ultramaratona
Con TDS corri anche a Natale
19^ PisaMarathon: l’esordiente e l’ultramaratoneta entrano nell’albo d’oro
11° Allenamento di Natale: 1200 al via
Abbigliamento Accessori Calzature
Le calze a righe di Sara Dossena a NY? Ecco dove le puoi comprare
SCOPRI FOCUS E PHOTOCROMATIC, LE LENTI RETINA SHIELD DI SZIOLS
Con le 361° Stratomic…vado un grado oltre